LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Lerici

“Parcheggio, nel referendum manca terza alternativa. E sull’Alberghiero si poteva trova un’occasione di rilancio pubblico”

L'intervento di Emanuele Nebbia Colomba, consigliere comunale di 'Siamo il Golfo dei poeti', che tocca anche la questione Fodo: "Perché Anpi non è coinvolta in toto?".

Emanuele Nebbia Colomba

“Sui giornali delle ultime settimane sono emerse importanti questioni su cui abbiamo il diritto e dovere di esprimerci non soltanto nell’interesse di una parte ma dell’intera comunità lericina. La prima questione riguarda la costruzione del parcheggio in centro a Lerici. Il sindaco si è più volte contraddetto sull’argomento. Nel depliant di propaganda elettorale si dava per certo che sarebbe stato fatto alla rotonda Vassallo. Poi al dibattito a Solaro nel settembre 2020 con gli altri candidati, lui stesso aveva promesso un referendum per decidere se costruirlo o meno. Poi ha cambiato nuovamente idea e propone un referendum con una (finta) alternativa tra fare il parcheggio in Piazza Bacigalupi o alla rotonda. Sarebbe più corretto verso i cittadini proporre tre alternative: in Piazza Bacigalupi, alla Rotonda oppure non farlo. Come noto, sono anche perplesso dai costi dell’interramento del park della Vallata, circa 10 milioni secondo quanto riportato dal piano triennale delle opere, che arriverebbero dalla società partecipata del comune Stl. Quei 10 milioni sono risorse preziose per un comune medio-piccolo come il nostro che devono essere impiegate per spese più strategiche come il rilancio della residenzialità, essendo un paese in declino demografico e con sempre più seconde case”. Lo afferma in una nota Emanuele Nebbia Colomba, consigliere comunale di ‘Siamo il Golfo dei poeti’.

“La seconda questione – prosegue l’esponente dell’opposizione comunale di Lerici – riguarda l’alienazione dell’ex Alberghiero. La proprietà dell’immobile è parcellizzata fra Provincia, Comune di Lerici ed altri comuni del Golfo. L’edificio ha parti in amianto e necessita di una ristrutturazione. Ma proprio perché la proprietà è condivisa, se qualcuno dovesse aggiudicarsi l’asta, la cui base è 3 milioni e 600mila euro, al comune di Lerici andrebbe circa il 16%, 576.000 euro. Il gioco non vale la candela, soprattutto in una fase in cui gli altri comuni comproprietari sono dello stesso colore politico della maggioranza a Lerici, il centro-destra. Essi avrebbero potuto trovare più facilmente, rispetto ad altri periodi, una soluzione di rilancio pubblico dell’immobile. Oltretutto, credo che non sarebbe difficile, in un periodo in cui c’è grande attenzione alla sostenibilità energetica e ambientale, aggiudicarsi dei finanziamenti per la bonifica e ristrutturazione mantenendo l’edificio di proprietà pubblica”.

“L’ultimo punto riguarda il Fodo. Il sindaco ha il merito e sarà ricordato per aver acquistato da privati il Fodo, ex tipografia clandestina della Resistenza, in cui giovani partigiani e staffette hanno combattuto per la libertà e la Costituzione. Non capisco quindi perché ANPI non sia coinvolta in toto come associazione nei progetti di riqualificazione ma siano coinvolti soltanto singoli, autorevoli esperti di storia locale ma coinvolti appunto come singoli”, conclude Nebbia Colomba.

leggi anche
Leonardo Paoletti
Lerici
“In estate il referendum sul parcheggio del capoluogo”
Leonardo Paoletti
A bellavista
Un polo della ricerca all’ex Tiresia, Lerici ne parla con Cnr e Dltm
Giornate Fai di primavera al Fodo, la foto dalla conferenza stampa
Cultura e ambiente
"Al Fodo un luogo di pacificazione degli italiani nei valori costituzionali"
La ex scuola Augenti, ora sede dell'Urbanistica
"impossibile intervenire, con il vincolo o senza"
“Augenti, in casi come questo Codice civile consente di non dare esecuzione a quanto previsto dalla donazione”
Comune di Lerici
Si partiva a 3 milioni e 650mila euro
Deserta la gara per l’ex Alberghiero di Lerici
Emanuele Fresco
Lerici
“Mantenere pubblico l’ex Alberghiero e renderlo una Rsa di respiro provinciale”
Comune di Lerici
"struttura dalle enormi potenzialità"
“Rsa all’ex Alberghiero, proposta Fresco meritevole di sostegno”
Pietro Tedeschi
Lerici
Tedeschi: “Edilizia residenziale pubblica per l’ex Alberghiero”
Comune di Lerici
Giovedì il consiglio comunale
Bucci: “Mozione copiata e data falsa”. Ratti: “Parole gravi, e magari l’ex Alberghiero non sa nemmeno dove sia”
Comune di Lerici
Si parte da 3 milioni e 285mila euro
Torna all’asta l’ex Alberghiero di Lerici