Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Ricorrenze

L’Adorazione perpetua in Santa Maria compie dieci anni

La chiesa di Santa Maria Assunta in Piazza Beverini

Compie dieci anni l’Adorazione perpetua al Santissimo Sacramento che si svolge dal gennaio 2011 alla Spezia, nella cappella del Crocifisso della chiesa abbaziale di Santa Maria Assunta. Domenica prossima alle 11.30 la ricorrenza sarà celebrata nella chiesa abbaziale con una Messa solenne presieduta dal vescovo Luigi Ernesto Palletti, rito al quale tutti sono invitati ad intervenire. L’Adorazione è condotta senza interruzione, giorno e notte, e il traguardo dei dieci anni sottolinea l’importanza dell’evento nella vita della città e della diocesi. Per partecipare all’Adorazione è possibile iscriversi, scegliendo un’ora settimanale come singole persone oppure come gruppo: lo hanno fatto, ad esempio, anche alcune parrocchie o associazioni. Un breve periodo di interruzione c’è stato soltanto nelle prime settimane del lockdown imposto dal Covid-19 nella primavera di due anni fa. In seguito però la prefettura della Spezia aveva consentito lo spostamento degli adoratori non solo da una parte all’altra della città, ma anche tra comuni diversi e in ogni orario, per recarsi nella cappella. La ripresa ovviamente è avvenuta e prosegue secondo tutte le norme di distanziamento sociale e di prevenzione mediante la mascherina. Tutto infatti ha continuato a svolgersi senza difficoltà, consentendo il raggiungimento dei dieci anni di vita per quello che può essere definito un vero e proprio piccolo “tesoro” della diocesi. Anche per questo ogni anno il vescovo celebra una Messa in Santa Maria, affiancato dall’abate parroco monsignor Ilvo Corniglia e da altri sacerdoti.

 

Più informazioni
leggi anche
Varese Ligure
Quasi un anticipo del carnevale
La festa del Tredicino: un’antica tradizione tra sacro e profano