Quantcast
Misure anti Covid, le indicazioni aggiornate della Cei - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Liturgie e mascherine

Misure anti Covid, le indicazioni aggiornate della Cei

La messa ai tempi del coronavirus

Con una nota del vicario generale monsignor Enrico Nuti la diocesi ha richiamato alcune indicazioni anti-Covid della Conferenza episcopale italiana in relazione alle nuove norme. In sintesi, le indicazioni sono le seguenti:

Celebrazioni liturgiche. Non è richiesto il green pass, ma si continua a osservare quanto previsto dal Protocollo CEI-Governo del 7 maggio 2020: mascherine, distanziamento tra i banchi, niente scambio della pace con la stretta di mano, acquasantiere vuote. Occorre rispettare accuratamente quanto previsto: siano tenute scrupolosamente le distanze prescritte; sia messo a disposizione il gel igienizzante; siano igienizzate tutte le superfici (panche, sedie, maniglie) dopo ogni celebrazione.

Catechismo. Le indicazioni governative sconsigliano la partecipazione ad attività extrascolastiche di studenti e docenti sottoposti a “sorveglianza con testing”. Pertanto, chi è in tale situazione non potrà partecipare al catechismo, anche se negativo al primo tampone, sino all’esito negativo del secondo test, da effettuarsi cinque giorni dopo il primo. Per gli operatori (catechisti, animatori, educatori) è vivamente raccomandato l’utilizzo della mascherina FFP2, così come per i partecipanti alla catechesi. Può essere opportuno che le parrocchie tengano alcune mascherine FFP2 di scorta per chi ne fosse sprovvisto.

Mascherine FFP2. L’uso di mascherine FFP2 è obbligatorio per legge per alcune situazioni. Si consiglia dunque il loro utilizzo anche per tutte le attività organizzate da enti ecclesiastici.