Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Il commento

Natale (Pd): “Ad un mese dall’emendamento Rossomando, sul futuro delle Oss tutto tace”

Attacca il consigliere regionale: "Il progetto Restart Liguria è fallito. Basti pensare che per una colonscopia programmata, quindi parliamo di prevenzione, ci vogliono 299 giorni, per un ECG da sforzo 322 giorni".

“Se è vero che il contenuto dell’emendamento alla legge di bilancio presentato dalla senatrice Pd Anna Rossomando è stato condiviso anche dalla maggioranza che guida Regione Liguria, non si capisce il perché la giunta non stia agendo di conseguenza  Cosa aspetta la giunta regionale a convocare il tavolo richiesto dalle organizzazioni sindacali per affrontare il problema della stabilizzazione delle oss di AslL5?”. Se lo chiede il consigliere regionale Davide Natale, a quasi un mese dall’approvazione della norma che tutela gli operatori sociosanitari che sono stati impegnati in servizi esternalizzati fino a tutto il 2021. In caso di reinternalizzazione di questi ruoli tramite selezione, a loro andrebbero dedicati il 50% dei posti disponibili. Una possibilità decisiva per dare una prima risposta alle professionalità spezzine che da due anni vivono nell’incertezza.”A patto di coglierla – incalza Natale -. Non vorrei che, in tema di sanità, si ritorni al teatrino per cui la maggioranza dice una cosa e poi ne fa un’altra. Ricordo che la legge della regione, che permette di creare una società in house per i servizi sanitari non è mai stata applicata.
Nemmeno quando altre regioni avevano già fatto da apripista, spianando la strada all’iniziativa”.

Davide Natale

Il contratto delle oss di Coopservice scade il prossimo 31 marzo. Il primo passo, secondo Natale, è individuare il reale fabbisogno di oss. “Regione Liguria può partire da quanto più volte dichiarato dai vertici della sanità nelle commissioni consiliari convocate su proposta mia e dei colleghi Centi e Ugolini. Sono quelli i numeri che permetterebbero di fornire un servizio adeguato alle esigenze dei cittadini. Non si perda altro tempo perché la scadenza dei contratti si avvicina ed il servizio è allo stremo. Si deve urgentemente pensare ad una nuova organizzazione”. Natale annuncia la presentazione di un’interrogazione in merito. “E’ necessario capire quale siano i motivi di questi ritardi. Il contesto della sanità locale è drammatico in questi giorni di forte stress per gli ospedali. Mancano medici, tecnici e infermieri e il servizio è
salvato dal quotidiano sacrificio di tutti gli operatori sanitari. Molto del personale è indisponibile perché contagiato dal Covid, ma se si contano in decine le professionalità costrette a casa, le sostituzioni sono nell’ordine delle unità. Chi rimane in prima linea deve affrontare l’aumento dei ricoveri e la trasformazione dei reparti per i pazienti Covid”. In conclusione, secondo Natale, “il progetto Restart Liguria è fallito. Basta andare a consultare le tabelle aggiornate dell’Asl5: per una
colonscopia programmata, quindi parliamo di prevenzione, ci vogliono 299 giorni, per un ECG da sforzo 322 giorni. Addirittura due mesi per analisi considerate urgenti come una TAC o una visita gastroenterologica”.

leggi anche
Marco Raffaelli
Partito democratico
Oss, Raffaelli: “Abbiamo un piano di fabbisogno triennale del personale sanitario ormai datato e che è rimasto però inattuato”
Oss spezzini di Coopservice a Genova in sciopero
Il punto e le prospettive
Oss, i sindacati: “Alisa dica qual è il reale fabbisogno di Asl 5. E serve subito in incontro con la Regione”