Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La liguria lo è da prima di natale

E’ un Italia rosso scuro: si aggiorna la mappa europea del rischio

Generico gennaio 2022

Tutta Italia, Sardegna compresa, si colora di rosso scuro, quello che rappresenta il massimo rischio epidemiologico per il Covid-19. E’ ben chiara l’indicazione della mappa aggiornata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc)Per la Liguria non è una novità: il declassamento a rosso scuro, infatti, era già avvenuto prima di Natale, insieme ad altre regioni italiane e buona parte di altri paesi come Francia e Germania. Da oggi, però, questo colore rappresenta tutta l’Europa Occidentale e Meridionale, con Scandinavia, Stati Baltici e gran parte dell’Europa Centro-Orientale. In rosso chiaro solo la Romania, parte dell’Ungheria e vasta parte della Polonia. 

Generico gennaio 2022

I colori prevedono deroghe sull’approccio basato sulla persona e il suo possesso del certificato Covid Ue, che si può ottenere solo con guarigione o vaccinazione completa. In altre parole, in caso di “dark red“, come ora è la nostra regione, sono possibili le deroghe massime vale a dire la possibilità di imporre tamponi e anche quarantena o autoisolamento per chi proviene dalla nostra regione. Secondo quanto riportato nella nota esplicativa del documento “gli Stati membri dovrebbero scoraggiare fortemente tutti i viaggi non essenziali da e verso il “rosso scuro”. Sulla base della mappa comune, gli Stati membri decideranno poi se introdurre determinate restrizioni, come la quarantena o i test, sui viaggiatori provenienti da altre zone”. Non solo: “A causa del particolare rischio nelle aree ‘rosso scuro’, tutti gli Stati membri dovrebbero richiedere alle persone che viaggiano da tale area di eseguire un test prima della partenza e di sottoporsi a quarantena o autoisolamento. Ciò dovrebbe valere anche per i viaggiatori essenziali, a condizione che ciò non abbia un impatto sproporzionato sull’esercizio della loro funzione o necessità. I lavoratori dei trasporti, tuttavia, dovrebbero in linea di principio essere esentati dai test e dai requisiti di quarantena”.

leggi anche
Parma
La nuova mappa
Tre regioni e Bolzano rischiano la zona ‘rosso scuro’