Quantcast
Boschi in fiamme, ore di lavoro per domare l'incendio - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Nello zerasco

Boschi in fiamme, ore di lavoro per domare l’incendio

Il tratto di bosco andato a fuoco, costituito da vegetazione mista, attualmente non è ancora quantificabile.

Un incendio si è scatenato ieri pomeriggio, intorno alle 15.30, a Codolo, località del Comune di Zeri. I primi a intervenire sono stati i Vigili del Fuoco, che hanno poi lasciato il campo agli operai forestali dell’Unione di Comuni, supportati dalle associazioni di Protezione Civile Vab e Alfa Victor.  Le operazioni di spegnimento tramite l’EliLucca della Regione Toscana si sono svolte fino al sopraggiungimento del buio mentre il contenimento è proseguito per tutta la notte grazie agli operai e ai volontari che hanno ripreso le operazioni, insieme all’EliLucca, anche nella mattinata di oggi.
Il tratto di bosco andato a fuoco, costituito da vegetazione mista, attualmente non è ancora quantificabile. Si parla di qualche ettaro, ma i dati saranno definibili solo a emergenza terminata. Le cause dell’incendio, inoltre, non sono ancora chiare, i Carabinieri Forestali stanno indagando sull’accaduto. Durante queste emergenze, ad attivarsi sono le Squadre di Antincendio Boschivo, e l’Unione di Comuni della Lunigiana è tra gli operativi per salvare il patrimonio forestale.

Quando scoppia un incendio sul territorio della Provincia di Massa-Carrara, infatti, a intervenire sul momento sono i Vigili del Fuoco, ma poi le operazioni passano a un corpo “speciale”, coordinato dalla Regione Toscana, ma affidato agli enti territoriali, cioè all’Unione di Comuni. L’intera Lunigiana, anche tramite le associazioni di volontariato, ha degli osservatori che, preparati e formati, monitorano i boschi e delle squadre pronte a coordinare le azioni di spegnimento, come nel caso di Zeri. Un ruolo fondamentale per la salvaguardia del patrimonio forestale.

Più informazioni