Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
L'hellas vola a 27 punti

Tudor: “Stavamo meglio, giocavamo meglio e abbiamo vinto meritatamente”

Igor Tudor

L’emblema della soddisfazione è Igor Tudor, autentico eroe del Verona da quando ha preso il posto di Eusebio Di Francesco. Una squadra senza grandi nome e fronzoli, ma cattiva, organizzata e vincente, esce coi tre punti dal Picco con pieno merito. “Sono molto soddisfatto, abbiamo fatto una super partita di squadra in un momento complicato per il Covid, per cui è una vittoria che vale doppio. Stavamo meglio, giocavamo meglio e abbiamo vinto meritatamente, cosa non facile. Abbiamo fatto 27 punti fin qui, questo ci dà tranquillità per crescere ancora su certe cose in futuro”. Stamattina un giocatore doveva fare un tampone, ieri nuovi casi, in questi giorni c’è stato casino ed era difficile pensare al calcio. Invece i ragazzi sono stati sul pezzo e faccio loro i complimenti”. Tanti assenti ma quasi tutti i titolari c’erano, un po’ di pre-tattica nel non rendere noti i nomi dei positivi, ma anche una prestazione all’altezza: “Oggi abbiamo avuto la fortuna di avere parecchi titolari a disposizione, ma se i positivi fossero stati tra i titolari e non tra chi gioca meno, cosa sarebbe successo? Bisogna pensarci. Se alla fine ti manca qualche punto per la salvezza e vieni qui a giocare con la ‘seconda squadra’, perdendo, qualcosa non va, non sarebbe giusto. Bisogna fare le cose giuste e pensare bene a quest’argomento”.

 

Più informazioni
leggi anche
SPEZIA - HELLAS VERONA 1-2
L'analisi di spezia-verona
Il modo migliore per smettere di avere paura è fare paura
Thiago Motta
Il dopo partita
Motta, sconfitta ed espulsione: “Il Verona ha meritato”
Spezia-Verona
Difensore rammaricato
Erlic: “Troppo nervosi, la partita dura 90′. Il Genoa? Sappiamo cosa vale per la città”