Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Per capire meglio

Super green pass e tamponi: tutte le regole per vaccinati e non

Dal 10 gennaio in palestra, in hotel o al ristorante (anche all’aperto) solo se vaccinati

Lunedì prossimo in Italia scatterà l’obbligo del super green pass per accedere numerose attività, finora concesse anche ai non vaccinati. Queste misure saranno in vigore fino al 31 marzo, termine attualmente fissato per la fine dello stato di emergenza.

Nello specifico, dal 10 gennaio, il certificato rafforzato sarà richiesto in:

– centri congressi

– sagre e fiere

– impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici

– alberghi e strutture ricettive

– feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose

– servizi di ristorazione all’aperto

– Trasporto pubblico locale

– centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto

– palestre, piscine, centri natatori, sport di squadra e i centri benessere ora anche all’aperto

– aerei, treni e navi

Saranno sempre accessibili, senza alcun certificato, alimentari, farmacie e supermercati. 

Per quanto riguarda invece la scuola, per gli studenti non sarà obbligatorio il green pass. Ma nelle medie e nelle superiori, in caso di due positivi in classe, i ragazzi non vaccinati saranno costretti a stare in Dad per 10 giorni.

Dieci giorni dopo, un’altra misura si unirà all’elenco di regole anti contagio stabilite dal governo. Questa volta, però, sarà meno impattante per i non vaccinati i quali se vorranno accedere ai servizi alla persona (come parrucchieri, barbieri e centri estetici), potranno farlo effettuando un tampone (l’antigenico ha una valenza di 48 ore, mentre il molecolare di 72). Sarà, infatti, obbligatorio solo il green pass base.

Dal 1° febbraio arriva l’obbligo vaccinale, servirà il green pass per andare in banca o in un negozio

L’inizio del prossimo mese porterà con sé la novità più importante di questi giorni. Dal 1° febbraio, infatti, tutti gli over 50 saranno obbligati a vaccinarsi, pena una sanzione da 100 euro. E se si presenteranno al lavoro senza super green pass, i datori di lavoro dovranno segnalarli come “assenti ingiustificati”: alla quinta volta, scatta la sospensione dello stipendio. È prevista inoltre una multa dai 600 ai 1500 euro per chi sarà sul posto di lavoro senza il certificato rafforzato.

L’obbligo durerà fino al 15 giugno e varrà anche per il personale universitario, che viene quindi equiparato a quello scolastico per cui era già in vigore dallo scorso 15 dicembre.

Ma non solo, dal 1° febbraio scatterà anche l’obbligo del green pass base per accedere a negozi, centri commercialiuffici pubblici, servizi postali, bancari e finanziari.

Più informazioni
leggi anche
Negozio
Green pass “base” o “super”
Over 50, negozi, scuole: regole e sanzioni
Giovanni Toti
Parla il presidente ligure
Liguria verso l’arancione, si attende il report finale. Toti: “Si cambi metodo di conteggio positivi”
Tampone Day a San Terenzo
Screening
San Terenzo, la giornata di tamponi gratuiti rileva otto positivi
Francesca Recine, presidente di Fismo Confesercenti Liguria
Fismo confesercenti liguria
Recine: “Fuori luogo il super green pass per i negozi di moda”