Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
In attesa della nuova struttura

Ponte chiuso al traffico in caso di piena del Vara

L'ordinanza della Provincia inerente il viadotto tra Borghetto e Brugnato lungo la Sp566.

Ponte Brugnato-Borghetto

In attesa della realizzazione del nuovo ponte sul Vara, il cui iter è stato già attivato e per il quale si sono già concordate con le amministrazioni locali della zona le necessarie attività di coordinamento ed il programma di massima di gestione dell’opera, la Provincia della Spezia ha emesso un’ordinanza per garantire la sicurezza dei cittadini. “Si tratta di un atto necessario alla regolamentazione della circolazione lungo la Strada provinciale 566, in corrispondenza del ponte denominato Ponte Vara, ricadente per metà nel comune di Borghetto Vara e per l’altra metà nel comune di Brugnato – spiega la nota della Provincia -. Dato atto che dalle numerose indagini effettuate sulla pila del ponte Vara sono emersi problemi inerenti alla fondazione della stessa, legati all’azione erosiva localizzata delle acque del fiume, che tale fenomeno si è accentuato nel corso degli ultimi decenni a seguito delle modifiche geomorfologiche naturali dell’alveo del Vara e dell’incremento annuale di piene significative (in termini di portata e velocità della corrente), che l’efficacia degli interventi messi in campo per mitigare gli effetti di tale fenomeno necessita di un monitoraggio a seguito dei suddetti eventi di piena, il competente settore tecnico dell’ente ha provveduto ad attivare una procedura di sicurezza ed i necessari provvedimenti precauzionali di limitazione di esercizio, in attesa dell’esecuzione del programmato intervento di rifacimento del ponte”. Per questo motivo, lungo la 566, in corrispondenza del ponte Vara al confine tra Borghetto Vara e Brugnato, è stato installato un sistema semaforico temporaneo che garantirà la completa chiusura in caso di portate di piena del fiume Vara. “Questa procedura – proseguono da Via Veneto – avrà attivazione quando le condizioni nel tirante idrico avranno superiori ai 2,5 m sopra lo zero idrometrico. Il superamento di tale valore sarà realizzato quando i valori dei tiranti idrici rilevati presso le stazioni idrometriche di La Macchia e Nasceto saranno rispettivamente maggiori o uguali a -0.3 m e 3 m sopra lo zero idrometrico. La riapertura del ponte sarà condizionata all’esito del monitoraggio sulla pila del ponte successivo all’evento di piena”.

Il nuovo ponte sulla Strada Provinciale SP566 tra Brugnato e Borghetto rientra nel programma per la messa in sicurezza dei ponti e viadotti esistenti. “Nell’ultimo incontro tra i sindaci e la Provincia – concludono da Via Veneto – era stata concordata la possibilità tecnica di attuare una soluzione costruttiva che limiti in maniera radicale gli inevitabili vincoli che sopravvengono per simili grandi opere. Nella pratica la realizzazione del nuovo ponte avverrebbe prima della demolizione dell’attuale, con un’edificazione dell’infrastruttura per circa il 90 per cento dell’opera. Solo la fase finale dei lavori, per una durata di pochi mesi, porterebbe ad una minima interruzione della circolazione, il tutto valutando anche la tempistica migliore in cui attuarla. Nel contempo verranno anche studiate altre forme di supporto per facilitare la viabilità dei residenti”.
Più informazioni
leggi anche
Ponte di Piana Battola
Sp10 e sp566
Demolizione e ricostruzione per i ponti sul Vara di Piana Battolla e Borghetto-Brugnato
Ponte Brugnato-Borghetto
Incontro in provincia
Ponte Brugnato-Borghetto, tutti d’accordo per la completa sostituzione
Zignago
13 comuni
“Mobilità, un piano per dare risposte alla Val di Vara”
Val di Vara
"zona fragile"
Privato: Frana sulla Sp7 tra Brugnato e Rocchetta, auto colpita a una fiancata
Intervento nel Pignonese per un anziano dispers
Sul monte bardellone
Scivola e finisce in un torrente, 87enne aiutato a risalire dai cacciatori
La frana sulla strada tra Camporione e Pavareto
La frana
Riaperta la strada tra Camporione e Pavareto
La rinnovata piazza Marconi a Sesta Godano
Val di vara
Tennis tutto l’anno, Sesta Godano copre i campi