LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Manarola e Riomaggiore avranno le dighe rimesse a nuovo entro la primavera 2022

Gli interventi, per un costo complessivo di 450mila euro, saranno finanziati con i fondi di protezione civile messi a disposizione dalla Regione. Furono gravemente danneggiate dalle mareggiate del 29 e 30 ottobre 2018.

Le dige di Riomaggiore e Manarola

Approvati i progetti esecutivi per gli interventi di ripristino della diga di Fossola a Riomaggiore e della diga di Manarola, gravemente danneggiate dalle mareggiate del 29 e 30 ottobre 2018. Gli studi di fattibilità di entrambi i progetti, redatti dallo StudioElb Ingegneri Associati di Genova, hanno stimato il costo complessivo dei lavori in 450mila euro: 300mila per quanto riguarda la ricostruzione della diga frangiflutti di Manarola e 150mila per sistemare invece la diga di Fossola. Per entrambe le opere il Comune di Riomaggiore potrà contare sui fondi di protezione civile messi a disposizione dalla Regione attraverso i quali sono state stanziate risorse per il ripristino dei danni occorsi in occasione degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio ligure nell’autunno del 2018. A seguito dell’evento meteo di cui sopra, l’amministrazione di Riomaggiore aveva ottenuto cinque finanziamenti: i primi due, per un totale di 650mila euro sono stati impiegati nelle opere di ripristino della diga della Marina di Riomaggiore (euro 500mila) e per la diga a protezione del Silos Scafi alla Stazione ferroviaria di Riomaggiore (euro 150mila), interventi a cui era stata data priorità considerate le precarie condizioni della diga della Marina di Riomaggiore. “È arrivato il momento di ripristinare le due dighe di Manarola e della Fossola – ha detto la sindaca Fabrizia Pecunia -. Abbiamo avviato in questi giorni le procedure per l’affidamento dei lavori, che dovranno concludersi entro la fine dell’anno. L’obiettivo è quello di terminare gli interventi entro aprile o al massimo maggio del 2022”. “I lavori – spiega l’architetto Euro Procaccini, tecnico comunale – prevedono sulla Fossola di Riomaggiore il rifiorimento della diga, con l’apporto di nuovo materiale e salpamento dei massi presenti sul fondale oltre a opere varie di sistemazione della spiaggia volte a regolarizzarne la superficie”. Su Manarola sono previste opere di rifiorimento e salpamento finalizzate al rinforzo della punta della diga, oltre a interventi distribuiti alla radice e sul corpo della diga stessa”. Il quinto finanziamento, pari a euro 60mila, per il quale sono in corso le procedure di approvazione del progetto esecutivo e affidamento dei lavori, riguarda la messa in sicurezza dei fronti/muri lungo il tratto stradale fra via Tracastello e via Signorini, nell’abitato di Riomaggiore.

Più informazioni
leggi anche
Centro storico di Riomaggiore
Attualità
Riomaggiore costituisce le commissioni consultive, pubblicato l’avviso pubblico
La copertina di 'Medicina popolare e magia. Segreti e ricette in un manoscritto del ‘700 a Riomaggiore'
Sabato a levanto
Casavecchia presenta ‘Medicina popolare e magia. Segreti e ricette in un manoscritto del ‘700 a Riomaggiore’
Lo scatto di Elena Salvai mostrato alla conferenza di Glasgow
Cambiamenti climatici
Uno scatto di Riomaggiore alla conferenza di Glasgow
Riomaggiore
Anche non consecutivi
Almeno due mesi di apertura invernale per ottenere il suolo pubblico
Lavori a Volastra
Natura e arredo urbano
Tigli a dimora a Volastra. Proseguono i lavori di manutenzione del verde