Quantcast
Cinghiali, corso per coadiutori organizzato dal Parco regionale di Porto Venere - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Iscrizioni entro il 27 dicembre

Cinghiali, corso per coadiutori organizzato dal Parco regionale di Porto Venere

Con lezioni in aula e sul campo.

Cinghiale nei giardini di Le Grazie

Un corso per coadiutore al controllo del cinghiale: a organizzarlo, il Parco regionale di Porto Venere. Il programma, che prevede lezioni in aula e sul campo, tratterà di principi generali e aspetti normativi, biometria e determinazione dell’età dell’animale, inquadramento dell’area di intervento e caratteristiche del piano di controllo, catture e abbattimenti. Il corso si terrà nei giorni 10, 12, 14, 17, 19 e 21 gennaio 2022. Iscrizioni entro lunedì 27 dicembre 2021. Costo per la partecipazione 150 euro. Le domande dovranno pervenire al protocollo del Comune di Porto Venere, via Garibaldi 9 -19025 Porto Venere -3° piano, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo@pec.comune.portovenere.sp.it, a mezzo raccomandata oppure con consegna a mano entro e non oltre lunedì 27 dicembre 2021. Nel caso in cui i richiedenti siano in numero superiore ai limiti numerici fissati saranno accettate prioritariamente le domande dei selecontrollori iscritti nell’ambito territoriale caccia spezzino e e successivamente tutte le altre in base all’ordine cronologico di ricezione da parte del protocollo. Modulistica disponibile sul sito del Parco (QUI) e del Comune di Porto Venere (QUI).

Più informazioni
leggi anche
Cinghiali a Campiglia
"evidenti rischi"
Coldiretti: “Oltre 80mila cinghiali in Liguria, situazione fuori controllo”
Danni provocati dai cinghiali
Appello alla politica
Danni da cinghiali, più di duemila firme per la petizione di Cia Liguria
Logo Confagricoltura
Tutti i partecipanti
Psr e Pac, webinar con Confagricoltura Liguria
L'area all'asta. Nel ritaglio tondo, il fabbricato.
Offerte entro il 29 gennaio
All’asta fabbricato e terreni lungo il sentiero
Porto Venere
Porto venere
Anpi: “Consiglieri di maggioranza si ribellino, si realizzi unità antifascista tra culture democratiche”