Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"rapido aumento di contagi tra i giovani"

Pecunia: “Green pass per gli alunni dai sei anni in su per tutelare il diritto all’istruzione”

La sindaca di Riomaggiore sottoscrive la lettera al premier Draghi e ai ministri Bianchi e Speranza.

Fabrizia Pecunia

Introdurre l’obbligo di green pass a scuola anche per gli studenti. Dai sei anni in su: ovvero dall’età in cui le bambine e i bambini sono vaccinabili. Lo chiede la lettera attraverso rivolta da molti sindaci al ministro della salute Roberto Speranza, al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e al premier Mario Draghi. A sottoscriverla anche Fabrizia Pecunia, sindaca di Riomaggiore.
Si legge nella lettera: “Visto l’aumento dei contagi c’è il rischio concreto che da gennaio tutte le scuole italiane vadano in Dad. Non possiamo permetterlo. È nostro dovere tutelare sia il diritto al lavoro sia il diritto all’istruzione. I sindaci credono fortemente che questa sia l’unica strada da percorrere per il futuro della scuola e dei nostri ragazzi”.
La lettera è stata firmata dai sindaci di molte grandi città tra cui Beppe Sala sindaco di Milano e Roberto Gualtieri sindaco di Roma. Molte le adesioni tra cui appunto quella di Pecunia: “Dopo quello che è successo a Riomaggiore, che ci ha costretti a chiudere le scuole a seguito dell’individuazione di un cluster che ha visto coinvolti operatori scolastici e bambini – afferma la prima cittadina -, riteniamo opportuno e necessario che i ragazzi possano tornare a scuola in sicurezza, sia per se stessi sia per i propri famigliari. Ci rendiamo conto di quanto questo tema sia difficile e possa destare una serie di polemiche ma che la fascia d’età dove al momento la circolazione del virus è più elevata sia quella dei ragazzi è un dato di fatto. Considerato questo rapido aumento di contagi tra i giovani c’è il rischio che da gennaio tutte le scuole italiane tornino in ‘dad’. Personalmente ritengo opportuno tutelare sia il lavoro sia il diritto all’istruzione e fare il possibile per preservare la scuola in presenza, inserendo, così come già avviene per altre categorie, il green pass anche nelle scuole per i bambini dai sei anni in su (ottenibile con vaccino o tampone)”.

leggi anche
Comune di Sarzana, il cortile interno
Sarzana
Dipendenti positivi in Comune, settore tecnico in smart working
Controlli al mercatino del venerdì
Da oggi obbligatorie anche all'aperto
Green pass e mascherine, nell’ultima settimana controllate oltre 7.000 persone e circa 900 attività
Il mercato del venerdì in Viale Mazzini
450 persone
Controllate trecento attività, cinque i green pass mancanti
Il sottoseggretario alla Sanità Andrea Costa
Da qui al 2024
Videosorveglianza nelle strutture per anziani e disabili, 2 milioni assegnati alla Liguria