Quantcast
"Il vento è cambiato, nelle consulte nessuna traccia dei leoni da tastiera e di chi era salito sul carro" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"si sono quasi tutti eclissati"

“Il vento è cambiato, nelle consulte nessuna traccia dei leoni da tastiera e di chi era salito sul carro”

L'intervento di Vico Rosolino Ricci, segretario del Pd di Sarzana.

Rosolino Vico Ricci

“Completata la composizione delle undici consulte territoriali (comitati di quartiere) di Sarzana è possibile – nonostante la natura apartitica della vicenda e le modeste dimensioni del test – trarne qualche spunto di riflessione politica”: così in una nota Vico Rosolino Ricci, segretario Pd Sarzana, che così prosegue: “1) l’amministrazione Ponzanelli ha evidentemente organizzato la riattivazione delle consulte territoriali di malavoglia. All’evento è stato riservato il minimo di pubblicità. Nessuno sforzo è stato compiuto dalla maggioranza di destra per incentivare la partecipazione di candidati ed elettori. 2) In quella precisa scelta è agevole cogliere la filosofia che sorregge l’amministrazione: ‘non disturbare il manovratore’, ovvero la refrattarietà al confronto con la Città, sostituito con scelte suggerite o addirittura imposte da Genova e sorrette da una propaganda osannante, spesso attivata anche per coprire paurose omissioni e imbarazzanti pasticci.3) Nonostante tutto questo un risultato confortante c’è: ci sono stati e ci sono diverse decine di sarzanesi (una larghissima maggioranza) – estranei al perimetro della politica militante ma di saldi sentimenti democratici e tutt’altro che annoverabili fra i cantori delle gesta dell’amministrazione – che in tutti i quartieri hanno scelto di mettersi in gioco, di dedicare uno spicchio del loro tempo ad esercitare un ruolo di controllo, di stimolo, di critica costruttiva nei confronti di chi governa la città. 4) Il vento è cambiato. Tutti ricordiamo, oltre tre anni fa, il decisivo ruolo dell’opposizione distruttiva fatta sui social nell’ascesa della destra, e i toni trionfalistici – a volte volgari – con cui fu salutato il ribaltone. Tutti ricordiamo come molti tipi accorti siano saliti prontamente sul carro della vincitrice. Ma tutti ricordiamo anche l’apertura di credito con cui una larga fetta di cittadinanza accompagnò i primi mesi della legislatura. Tutti scomparsi. Dissolti o rintanati. Rifluiti nel privato. Attoniti. Ammutoliti. Disillusi. Dei leoni della tastiera di allora non c ‘è quasi traccia fra le decine e decine di cittadini che comporranno le nuove consulte territoriali. Ma neppure – con qualche chirurgica eccezione – di quelli saliti sul carro del vincitore. E men che meno di coloro che avevano scommesso in buona fede sul nuovo corso. Quasi tutti eclissati. Alcuni perché disillusi, altri perché alla finestra, altri ancora rimasti al coperto per il disagio di venire magari identificati con la maggioranza che sorregge l’amministrazione, troppo mortificati per doverne difendere le indifendibili posizioni in pubblico… Il Partito democratico sarzanese augura buon lavoro, nel superiore interesse della città, a tutti i componenti di ognuna delle rinnovate consulte territoriali”.

leggi anche
Comune di Sarzana
A gennaio presidenti e vice
Sarzana, elette le ultime due consulte
Comune di Sarzana
Consulte di Sarzana, nuovi presidenti per Marinella, San Lazzaro e Sarzanello
R. Badiale, A. Forcieri, P. Remorini
Prossimo appuntamento il 2 dicembre
Consulte Sarzana, eletti i presidenti di Falcinello, Bradia e Nave
G. Battistini, M. Ricci. C. Macchi
In sala consiliare
Battifollo, Crociata e Trinità, eletti i presidenti delle Consulte
Comune di Sarzana
Accordo decentrato
Sindacati soddisfatti: “Garantite dovute progressioni economiche per tutti i dipendenti dell’ente”
Piazza Matteotti, Sarzana
Sarzana
Consulte, ecco presidenti e vice di Centro storico e Grisei