Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Futuro di vallegrande

Rete per la rinascita dell’area Enel: “Desiderio comune di fermare il turbogas”

Oggi l'assemblea.

La Spezia, la centrale Enel da Pitelli (2017)

“L’assemblea convocata oggi dalla Rete per la rinascita dell’area Enel ha segnato un risultato positivo per l’opposizione al progetto di centrale turbogas. Una buona partecipazione di pubblico, in presenza e in collegamento internet, ha assistito interessata alle comunicazioni di Marco Grondacci, Federico Valerio, Katiuscia Eroe e Giovanni Cortelezzi, che hanno illustrato la questione energetica a livello regionale e nazionale, mostrando quali azioni possono essere ancora messe in campo per scongiurare la costruzione della centrale proposta da Enel e per ora avallata dal Governo”. Così in una nota diffusa da Legambiente. “Con l’evento di oggi – si legge ancora – la Rete si colloca come interlocutore sopra le parti, determinata a raccogliere unità di intenti nello schieramento che si oppone alla nuova centrale. Sono intervenuti parlamentari e consiglieri regionali: Viviani, Paita, Gagliardi, Natale, Ugolini, Centi e ha fatto pervenire la sua adesione Daniela Menini. Tra i sindaci sono intervenuti Paoletti di Lerici, Paganini di Arcola, Peracchini della Spezia. Tutti hanno mostrato, con diverse sfumature, desiderio comune di fermare questo progetto. I sindaci di Arcola e La Spezia, comuni in cui è compresa l’area Enel, hanno dichiarato di voler procedere con il ricorso al decreto del Governo. Intervenuto anche Luca Comiti, Segretario Provinciale della Cgil. La Rete, dal canto suo, rilancia la mobilitazione per le settimane future, per la definizione delle alternative all’attuale progetto, la costruzione di momenti di informazione e confronto con i cittadini, la pressione verso la Regione e tutti i partiti per l’attuazione di un efficace percorso politico e istituzionale verso l’obiettivo di un futuro migliore per l’area Enel e il territorio tutto”. Il portavoce della Rete, Bruno Rosaia, si è dichiarato “soddisfatto sulla unanimità di vedute circa la necessità di un pronunciamento negativo e motivato da parte della Regione Liguria all’intesa Stato Regione” e Stefano Sarti di Legambiente ha annunciato il “prossimo appuntamento di mobilitazione per il 12 Febbraio, con la partecipazione della Spezia a una giornata nazionale per una transizione energetica giusta e sostenibile”.

leggi anche
L'area della centrale Enel
"serve unità"
Enel, Paita: “Forze politiche la smettano di andare in ordine sparso”
La ciminiera dell'Enel
Tecnica e politica: chi la spunterà?
Enel, riacceso il gruppo a carbone su richiesta di Terna. Lavoratori costretti a sospendere lo sciopero
Comune della Spezia
Non c'è l'unità, prevale la propaganda
Enel, il Consiglio si spacca di nuovo. Centrodestra e centrosinistra proseguono la battaglia con i rispettivi mulini a vento
Comune di Arcola
Tribunale amministrativo del lazio
Gas all’Enel, Arcola fa ricorso al Tar per l’annullamento del decreto ministeriale
L'area della centrale Enel
Finito il carbone, c'è da combattere contro il gas
Rete per la rinascita di Vallegrande: “Dopo quello di Arcola, aspettiamo il ricorso di Peracchini contro il parere di Via”