Quantcast
Sistemi Difesa Leonardo, Rsu incontra Commissione Senato: "Segnale importante" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Presidente roberta pinotti

Sistemi Difesa Leonardo, Rsu incontra Commissione Senato: “Segnale importante”

"Un incontro nel quale è stato possibile riportare le preoccupazioni dei lavoratori direttamente alle istituzioni".

Stabilimento Leonardo

Lunedì scorso ha fatto visita allo stabilimento Business unit Sistemi difesa del sito spezzino di Leonardo la Senatrice Roberta Pinotti, Presidente della 4° Commissione permanente Difesa del Senato accompagnata dalla Sen. Marzia Casolati, membro 4° Commissione permanente Difesa del Senato, dal Sen. Fabrizio Ortis, Segretario della 4° Commissione permanente Difesa del Senato e dal Sen. Vito Vattuone, membro 4° Commissione permanente Difesa del Senato. La RSU, venuta a conoscenza della visita, ha fatto richiesta alla Direzione Aziendale di poter incontrare la Commissione per richiedere informazioni e aggiornamenti sulla situazione relativa alla possibile cessione della Business unit.
“Ci fa piacere evidenziare che l’incontro ha avuto una durata significativa – afferma in una nota la Rsu -, nonostante i numerosi impegni della Commissione in giornata, e contrariamente a quanto accaduto in passato e su nostra esplicita richiesta l’incontro si è tenuto nei locali della RSU. Riteniamo che questa modalità debba essere adottata a tutti gli incontri istituzionali che si presenteranno anche in futuro. La visita rappresenta un segnale importante di attenzione da parte di un organo parlamentare direttamente interessato alla vicenda della vendita della BU Sistemi di Difesa, che la RSU ha apprezzato. La Senatrice, dopo aver visitato lo stabilimento, ha ascoltato attentamente le nostre preoccupazioni con particolar riferimento all’ipotesi di spacchettamento sulla quale la RSU è da sempre contraria. I Senatori presenti hanno garantito l’attenzione massima da parte del Governo e del Parlamento sulla questione Oto Melara/Wass, in quanto asset strategico per il Paese e fondamentale per la costruzione della Difesa europea. La vicenda è ancora in evoluzione e ad oggi non sembra esserci una soluzione definitiva. Indubbiamente “sul piatto” c’è la proposta di Fincantieri (che sembra stia elaborando un’offerta) e del gruppo KNDS, al momento non si sono palesate altre manifestazioni di interesse pur sapendo che altri player Europei stanno valutando la situazione. Sappiamo inoltre che si terrà una nuova audizione parlamentare sulla questione SDI, degli amministratori delegati delle aziende coinvolte. Questo lascia presagire tempi di definizione non imminenti, fatto peraltro confermato anche dalla Senatrice Pinotti. La RSU ritiene positivo l’incontro in quanto è stato possibile riportare le preoccupazioni dei lavoratori direttamente alle Istituzioni”.

Più informazioni
leggi anche
Sciopero in Oto Melara, picchetto e corteo dei lavoratori per dire no alla vendita
Si chiede un tavolo con la politica
Fibrillazione a Leonardo, i metalmeccanici tornano in sciopero
Palazzo del governo, provincia, prefettura, Piazza Bayreuth
Prefetta, sindaco e rappresentanti del governo
Incontro in Prefettura su Leonardo, Peracchini: “Grande preoccupazione”
Assemblea a Leonardo (foto CGIL)
La protesta potrebbe allargarsi
Leonardo, Fiom annuncia assemblee anche a Brescia, Livorno e Pozzuoli
Stabilimento Leonardo
La decisione è presa
Mercoledì due ore di sciopero nello stabilimento Leonardo
Oto Melara
Domani assemblea, invitati i lavoratori dell'indotto
Ipotesi cessione all’estero, a Leonardo proclamato lo stato di agitazione
Graziano Leonardi
Il segretario leonardi
Uilm: "Leonardo non ha investito su Oto Melara. Fincantieri? Cessione possibile a certe condizioni"
Il corteo dei lavoratori ritorna verso Oto Melara
"resti italiana e pubblica"
FdI: “Ex Oto realtà importantissima, parlamentari centrodestra hanno dato indirizzo chiaro a governo”
Oto Melara
La nota
Rsu: “Leonardo prosegue sulla decisione di vendere Sistemi Difesa al solo scopo di fare cassa”
Manuela Gagliardi
Sistemi difesa
Leonardo, Gagliardi: “No a svendite e spacchettamenti, governo si attivi per tutelare interesse nazionale”
Stabilimento Leonardo
"operazione rischiosa"
Cgil e Fiom: “Leonardo ritiri la vendita della Bu Sistemi Difesa”