Quantcast
Generi alimentari per le famiglie in difficoltà, l'iniziativa dell'Anpi - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sabato 18 dicembre

Generi alimentari per le famiglie in difficoltà, l’iniziativa dell’Anpi

Le sezioni del Muggiano e del centro città, in collaborazione con i circoli operai.

Anpi

L’Anpi del cantiere navale del Muggiano e l’Anpi della Sezione centro della Spezia organizzano in collaborazione con i circoli operai una distribuzione alimentare per le famiglie in difficoltà. “Chiunque ne abbia bisogno – spiegano dall’Anpi -, chiunque conosca qualcuno che ne possa avere necessità, può chiamare il numero 0187 735469 o presentarsi alla distribuzione della spesa raccolta. Già in altre occasioni le nostre tre realtà avevano collaborato alla realizzazione iniziative volte alla solidarietà ed al volontariato, come lo scorso dicembre con ‘Giocattoli di tutti i Paesi unitevi!’ (attraverso la raccolta e distribuzione di giocattoli per i bambini) e ‘Libri in salvo’, a maggio, in cui (anche in occasione del ricordo dei roghi dei libri nella Germania nazista) oggetto della distribuzione furono i libri per i più piccoli. Il Circolo Operaio, già attivo da anni per quanto riguarda il volontariato, già durante la fase più dura della pandemia, nei mesi del lockdown, aveva organizzato una consegna a domicilio di spese, medicinali e qualsiasi cosa fosse necessaria per tutte le persone che erano in quel momento impossibilitate a muoversi dalla propria abitazione”. La distribuzione si terrà sabato 18 dicembre dall’Anpi centro, in Via Corridoni 7 alla Spezia, dalle ore 16.00 fino a esaurimento scorte.

 

 

Più informazioni
leggi anche
Piazza Santa Croce alla Serra
1922-2022
Verso il centenario dei Fatti della Serra, a febbraio convegno dell’Anpi lericina
Il manifesto della Colletta alimentare 2021
Solidarietà
Colletta alimentare, oltre 21 tonnellate di alimenti raccolte nello Spezzino
Parentucelli Arzelà Sarzana
Sabato saranno davanti ai supermercati di sarzana
Colletta alimentare, partecipano anche 150 studenti del Parentucelli-Arzelà