Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Partito democratico

Sassi: “Nardini per rinnovamento e coraggio fuori da vecchi schemi. Si smetta di tirare per la giacchetta”

Il dottor Alberto Nardini

“Ho incontrato il dott. Alberto Nardini per la prima volta circa due mesi fa attraverso l’aiuto di amici e compagni comuni.
Non lo conoscevo personalmente.
Ho chiesto se poteva esserci da parte sua un interesse ad aiutare questa città ad uscire dal mediocre immobilismo.
Abbiamo iniziato una discussione che ancora oggi è in corso.
Ho sempre pensato che Alberto Nardini potesse essere un’opportunità per chi si è opposto al centrodestra e per rinnovare in modo importante la politica nella nostra città.
Ho trovato disponibilità seria, preoccupazione altrettanto seria, timore insieme a voglia di mettersi in gioco.
Ho discusso con la nostra comunità su questa opportunità, una discussione vera e importante.
Insieme, attraverso l’approvazione unanime, abbiamo proposto alla coalizione il profilo di Alberto Nardini, nei termini giusti, come un ipotesi, che consideriamo utile per vincere.
Racconto tutto questo perché leggo interviste e ricostruzioni surreali e strumentali, figlie del passato e di una “politica politicante” che non è in sintonia con quanto è necessario alla nostra gente.
Il “retroscena” come metodo non solo è stupido ma rischia di fare danni e non rinnova, non sceglie il coraggio.
Noi abbiamo bisogno di rinnovamento e di coraggio.
Ho parlato anche con altri protagonisti della vicenda del centrosinistra spezzino chiedendo scelte chiare e generosità fuori dai vecchi schemi.
Ho trovato ascolto ed interesse.
La pratica non può essere quella dei veti, delle furbizie e della tattica esasperata.
La scelta di Nardini è forte perché non contaminata dalle tossine accumulate negli anni dal centrosinistra nella nostra città, è civica, autorevole, nuova.
Il PD è in campo per “costruire una seria e credibile alternativa di governo che partendo da una rinnovata unità del centrosinistra coinvolga il M5S e tutte le forze civiche disponibili”.
Non siamo interessati a scenari diversi, ed è inutile, ed anche un po’ discutibile, che in tanti ci “tirino per la giacchetta””.

Enrico Sassi
Segretario Unione Comunale PD La Spezia