LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sinergia

Dltm e Comune uniscono le forze a sostegno dello Sportello Infolavoro: domanda e offerta si incontrano sempre di più video

Sportello Infolavoro

Si allarga ancora la Rete per il lavoro, progetto lanciato e seguito dall’assessore comunale al Lavoro, alla Formazione e allo Sviluppo economico Genziana Giacomelli e operativo da febbraio 2018. Questa mattina a Palazzo civico Lorenzo Forcieri, presidente del Distretto ligure delle tecnologie marine – Dltm ha firmato il Protocollo di intesa della Rete per il lavoro a sostegno dello Sportello Infolavoro, puntando a un ulteriore miglioramento dei meccanismi di incontro tra la domanda e l’offerta, con la presenza della formazione professionale come garanzia di buona riuscita dei percorsi.

Si allarga quindi il numero dei soggetti che compongono la Rete, già composta da associazioni di categoria, associazioni sindacali, enti di formazione, agenzie per il lavoro ed enti del terzo settore.

Alla Rete aderisce dal luglio 2019 l’Ufficio Scolastico Regionale, ambito territoriale della Spezia e da luglio del corrente anno anche il Centro per l’Impiego della Spezia – Alfa Liguria, partner fondamentale nella realizzazione dello Sportello, che ha collaborato con il Comune della Spezia a questo progetto sin dalla sua ideazione.

L’adesione del Dltm risulta particolarmente importante in quanto il Distretto potrà portare un grande contributo mettendo a disposizione della Rete la Piattaforma transfrontaliera Med New Job, piattaforma online realizzata per la promozione delle politiche attive del lavoro in aree/situazioni di crisi per la creazione di occupazione sostenibile e di qualità nel settore nautica ed economia del mare grazie al progetto Interreg Italia-Francia Marittimo 14-20. Uno strumento che consente a chi è in cerca di lavoro di caricare sul sito Mednewjob il proprio curriculum e il proprio profilo, mettendoli così a disposizione delle aziende, che a loro volta potranno pubblicare le proprie offerte.

“L’ingresso del Dltm nella Rete per il Lavoro è un’altra buona notizia che testimonia il grande valore che la sinergia messa in campo dall’Amministrazione in questi anni ha apportato al mondo del lavoro e della formazione – ha detto il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini -. la Rete per il lavoro è un vanto regionale, non solo cittadino, grazie alla valorizzazione del partenariato pubblico privato e che ha dato un servizio migliore a tutta la cittadinanza, coniugando efficacemente domanda e offerta lavorativa. Siamo certi che allargare ancora di più le maglie della Rete sia un’opportunità per chi cerca e per chi offre lavoro, e continueremo a lavorare in questa direzione”.

“Andiamo avanti nella partnership con il Comune della Spezia: unendo le energie e facendo sistema, possiamo arrivare a risultati importanti. Alla Rete per il lavoro – ha dichiarato Forcieri – portiamo una realizzazione che abbiamo fatto con il progetto europeo Interreg-Marittimo Med New Job; abbiamo realizzato l’omonimo sportello informatico che ostacola il mismatching, cioè la difficoltà di incontro fra offerta e domanda di lavoro. A questo strumento possono rivolgersi disoccupati, gruppi di ricerca, imprese, università che possono, così soddisfare le proprie necessità e potenzialità, incontrandosi fra di loro. Si tratta di un tentativo per cercare di accrescere il tasso di occupazione nel nostro territorio in una direzione importante e qualificata e figure di un certo livello. La realtà descritta dal sindaco, in cui sono presenti Università, il Dltm, nautica, cantieristica, portualità e affini, ci può davvero far giocare un ruolo importante nella Blue economy. Questa è da tempo la specializzazione del Distretto e una delle potenzialità che ha il nostro paese per svilupparsi: da una parte, possiamo contribuire alla crescita globale dell’Italia e dall’altra, creare un vantaggio dal punto di vista economico e occupazionale”.

Il direttore del Dltm, Giovanni Caprino, ha aggiunto: “La visione principale da portare avanti in questo momento, auspicata anche dal nostro Presidente Forcieri, è quella di fare sistema. Mai come in questo momento c’è una grossa necessità di specializzazione – non solo ad alto livello, ma in tutte le professioni – e lo studio che abbiamo portato avanti nell’ambito del progetto europeo Med New Job, ha messo in evidenza quali sono le necessità di collaborazione fra la formazione e la preparazione dei giovani e di chi cerca lavoro ed i bisogni delle imprese. In Liguria facciamo sistema in un settore altamente specializzato: la Blue economy, sicuramente un elemento trainante. Siamo fortunati perché la nostre regione si affaccia sul mare ed ha un forte potenziale industriale e tecnologico in tutti i settori dell’economia del mare; mai come in questo momento la necessità di mettere insieme le forze è importante per aumentare la specializzazione e la caratterizzazione delle aziende sul territorio”.

“La Rete per il lavoro che è stata costituita alla Spezia ha una grande potenzialità come strumento di supporto a chi sta cercando lavoro – ha concluso l’assessore Giacomelli – è realizzata mettendo a sistema, per la prima volta, tutti i soggetti del territorio che si occupano di lavoro ed è stata presa a modello da Regione Liguria come buona prassi da esportare anche in altri territori. L’ingresso del Dltm darà ulteriore forza alla Rete e ci permetterà di dare un servizio ancora più ampio agli utenti, offrendo quindi più opportunità di conoscenza e di supporto a chi ha necessità di orientarsi nella ricerca del lavoro ampliando le opportunità al mercato del lavoro transfrontaliero”.

La sottoscrizione del protocollo di questa mattina con l’apporto delle informazioni e delle competenze del Distretto, porterà alla nascita di un polo sempre più integrato di servizi a supporto degli utenti in cerca di occupazione e di formazione, riuscendo così ad essere più efficiente nel soddisfare la crescente richiesta di lavoro sul territorio spezzino.

Lo Sportello si occupa di fornire informazioni sui servizi a supporto della ricerca del lavoro, dall’attività di assistenza per la registrazione ai portali regionali, fino alle informazioni dei servizi offerti dai soggetti aderenti alla Rete, colloqui di orientamento, opportunità formative e di lavoro.

A breve sarà disponibile online il Catalogo dei servizi offerti da tutti i soggetti aderenti alla Rete per il lavoro e un nuovo sito web specificamente dedicato alla Rete grazie alle attività realizzate all’interno dell’azione pilota Rete per il lavoro nell’ambito del progetto strategico Interreg Italia-Francia Marittimo “MA.R.E.” di cui il Comune spezzino è soggetto attuatore, finalizzato a rafforzare proprio lo Sportello per il lavoro e a promuovere l’incontro tra domanda e offerta.

Ad oggi, lo Sportello Infolavoro ha realizzato oltre 900 colloqui con persone in cerca di lavoro, svolgendo un’importante funzione di orientamento non solo verso le opportunità esistenti, ma anche verso i soggetti che a vario titolo e con specifiche competenze si occupano di lavoro sul territorio.

Si informa che lo sportello “InfoLavoro” riceve solo su appuntamento telefonando ai seguenti numeri 0187/727 248 – 496 – 723 o scrivere al seguente indirizzo: infolavoro@comune.sp.it.

leggi anche
Centrale "Eugenio Montale" di Enel
Organizza il dltm
Una “Hydrogen valley” spezzina: convegno il prossimo 3 febbraio
Orlando e Forcieri
Progetti condivisi
Il ministro Orlando in visita nella sede del Dltm. Forcieri: “Innovazione tecnologica strada ineludibile”