Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Verso il voto

Avantinsieme e Più Europa: “Sostegno convinto a Nardini. Servono otri nuovi per il vino nuovo”

“Avevamo proposto le primarie perché ritenevamo che far scegliere ai cittadini il candidato del centrosinistra fosse il metodo più democratico.  La figura del dottor Alberto Nardini, proposta dal Partito democratico, corrisponde altresì, per la sua storia personale e la sua indipendenza, a quel profilo che noi di Avantinsieme e di Più Europa riteniamo debba avere il candidato vincente della coalizione del centrosinistra. A Nardini va quindi il nostro convinto sostegno”. Con una nota i due partiti dell’area riformista si schierano dunque apertamente a favore del nome sul quale lunedì sera il Pd spezzino ha trovato una convergenza unanime.

“Gli uomini – proseguono il movimento fondato da Lorenzo Forcieri e coordinato da Riccardo Delucchi e il partito guidato da Diego Del Prato – per noi sono fondamentali quanto i programmi e noi abbiamo sia un programma originale e innovativo per la città, sia donne e uomini capaci di realizzarlo concretamente. Il centrosinistra si può affermare soltanto mirando a una grande politica, non con accordi al ribasso, di corridoio, che partorirebbero coalizioni impantanate in veti incrociati e incapaci di realizzare quanto promesso in campagna elettorale. Per questo il progetto deve essere il solo elemento su cui costruire una alleanza forte e coesa, in grado di governare e rispondere al bisogno di cambiamento della città. Ci vogliono otri nuove per il vino nuovo: La Spezia e il Paese sono radicalmente mutati in poco tempo, i venti politici hanno preso nuove direzioni, anche a causa della emergenza pandemica. Dopo il nulla di questi anni, noi siamo pronti ad affrontare la sfida che ci attende”, concludono da Avantinsieme e Più Europa.