LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"sarebbe come stata cesare in rotonda vassallo"

Lerici, niente via o piazza per Gino Strada: “Sono intitolazioni che riguardano grandi città”

Voto contrario alla proposta arrivata dall'opposizione.

Lerici, giugno 2020

Bocciata dal consiglio comunale di Lerici la mozione, presentata dal capogruppo di ‘Siamo il Golfo dei poeti’ Roberto Vara, che intendeva impegnare Palazzo civico affinché intitolasse una piazza o una via (esercitando l’eccezione, prevista per figure benemerite, rispetto ai dieci anni che devono passare dalla morte) a Gino Strada, fondatore di Emergency mancato quest’anno, come “segno di perenne riconoscenza per l’opera svolta per la pace e contro la guerra in tutto il mondo”. La proposta ha trovato il favore anche degli altri due gruppo di opposizione. “Una mozione estremamente importante, doveroso almeno provarci”, per il capogruppo di ‘Lerici sogna’ Giovanni Agnellini; “E’ importante riconoscere i meriti umanitari di Gino Strada”, ha osservato Arianna Bucci, consigliera del Gruppo misto.
“Abbiamo discusso molto di questo tema in maggioranza – ha affermato il capogruppo Marco Muro -. Gino Strada è una persona che ha fatto grandi cose. Però ci sono difficoltà tecniche, perché devono passare dieci anni dal decesso. Ma al di là di questo aspetto burocratico – che comunque ha il suo peso, in merito si esprime il prefetto – c’è il fatto che la toponomastica lericina è legata fondamentalmente a persone che hanno vissuto nel nostro territorio o fatto qualcosa di importante per esso, così come avviene anche per le cittadinanze onorarie. Questa la strada che Lerici ha sempre seguito. Gino Strada è una personalità di rilievo ma non ha connessione con il nostro territorio, presupposto necessario per votare questa mozione”. Quindi l’intervento del sindaco Leonardo Paoletti: “Intitolazioni come quelle a Gino Strada riguardano per loro natura le grandi città. Non penso che a Strada si possa dedicare un piccolo vicolo o la via di una frazione secondaria. Sarebbe come mettere una statua di Giulio Cesare in Rotonda Vassallo. Queste mozioni un po’ ciclostilate sono state discusse in numeroso comuni, ma serve attenzione all’uniformità con il profilo toponomastico del territorio considerato. Lerici ha nella sua toponomastica un colore che viene da lontano. Certo ci sono anche figure che non hanno un rapporto specifico col territorio, come Giacomo Matteotti, che però rappresenta un momento storico ben definito, è un eroe dell’antifascismo che diventa eroe della comunità. Gino Strada è stato un grande uomo ma procedere con una intitolazione andrebbe a iniziare un percorso di snaturamento della nostra uniformità toponomastica, che è parte del patrimonio culturale e ambientale”.

Il capogruppo Agnellini ha quindi affermato che “se c’è difficoltà a intitolare una strada, va bene anche intitolare un parco, o semplicemente uno scoglio, non credo vada a sminuire la persona di Gino Strada”, definendo altresì “le giustificazioni esposte dal capogruppo muro non sufficienti per non procedere”. “Abbiamo Largo Sardegna, Via Roma, intitolazioni che nulla hanno di localistico – ha aggiunto il capogruppo Vara -. Qualcuno qua fa una forzatura, non vogliamo trovare un luogo. Andrebbe bene anche un pontile, la figura di Strada la vedo proiettata verso il mare e l’assoluto. E capisco dal riferimento del sindaco alle mozioni ciclostilate quale sia il vero motivo di non procedere con un’intitolazione al fondatore di Emergency. Ci potranno anche essere mozioni ciclostilate, però ci sono i valori ciclostilati e Gino Strada è un valore assoluto, il valore della solidarietà verso chi soffre. Forse dovremmo un po’ uscire da un ambito di paese e muovere le nostre menti verso qualcosa di più nobile”. “Sono stupito dalla posizione della maggioranza – le parole del consigliere Emanuele Nebbia Colomba di ‘Siamo il Golfo dei poeti’ -. Bene coltivare la memoria del territorio, ma occorre anche un po’ di slancio verso vicende che vadano oltre i confini locali, ricordando che la toponomastica ha un effetto sulle persone”.

leggi anche
Gino Strada
Spezia bene comune
Voto contrario a piazza dedicata a Gino Strada, Lombardi: “Non sarà l’esito di questa votazione a fermare il nostro intendimento”
Gino Strada
Si chiede un'eccezione al regolamento toponomastico
Leali a Spezia e Movimento Cinque Stelle: “Anche alla Spezia intitoliamo una strada o una piazza a Gino Strada”
Gino Strada di Emergency
Il rilievo
La Città Intelligente: “Una via a Gino Strada? D’accordo, ma non ci sono temi più urgenti?
Lerici, vista dalla sala consiliare
Pratica approvata
Lerici, nuovi contributi alle imprese con botta e risposta in consiglio
Emanuele Nebbia Colomba
"integrare la delibera"
Nebbia Colomba: “Contributi alle imprese, sorpreso da bagarre per mie parole”
Lerici
Alle 18.00
‘Ricordando Gino Strada’, iniziativa in sala consiliare
La targa per Gino Strada, foto comparsa sul gruppo pubblico Buongiorno Lerici
"medico e chirurgo di tutti"
Lungomare Gino Strada, intitolazione “spontanea” a San Terenzo
Emanuele Cucchi
Lega astenuta
Santo Stefano, ok a intitolazione a Gino Strada. L’ipotesi è il parchetto di Via Vaggia
"Ricordando Gino Strada" in sala consiliare a Lerici
Lerici
“Doniamo al sindaco una lapide in ricordo di Gino Strada”
Giulia Civale
Da lerici
“In Sudan vaccinato solo il 2,6 per cento della popolazione. Ma è un problema tra tanti”
Santo Stefano, consiglio comunale
I consiglieri della lega
“Ricordo al Pd che i morti di Nassiriya sono finiti nel dimenticatoio”