Quantcast
Santo Stefano ricorda il rastrellamento nazifascista del 1944 - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Presenti gli studenti della "schiaffini"

Santo Stefano ricorda il rastrellamento nazifascista del 1944

L’omaggio ai caduti e la deposizione della corona di alloro presso il monumento della Resistenza

Giorno della Memoria

Si sono svolte ieri, lunedì 29 novembre in Piazza Matteotti a Santo Stefano Magra, le celebrazioni per il 77° Anniversario del Giorno nella Memoria, quando proprio il 29 novembre dell’anno 1944 avvenne il rastrellamento delle brigate partigiane stanziate sui monti tra Sarzana e Carrara ad opera di truppe nazifasciste. Per ricordare questa triste pagina locale – preceduta il 26 novembre dall’omaggio dei partigiani ANPI – la giornata di ieri si è aperta con l’omaggio ai caduti e la deposizione della corona di alloro presso il monumento della Resistenza, cui è seguita la benedizione del parroco di Santo Stefano Don Paolo Cabano. Alle celebrazioni, oltre alla sindaca Paola Sisti, hanno preso parte anche Giorgio Pagano, presidente del Comitato Provinciale Unitario della Resistenza e Giulio Guerri, presidente del Consiglio Comunale della Spezia. A rendere ancor più sentita la commemorazione, la presenza degli studenti della scuola media A. Schiaffini, che nell’occasione hanno eseguite musiche e letture, guidati dall’insegnante Daniele Cosi.

Più informazioni
leggi anche
Massimo Bertoni
Gli appuntamenti
Vezzano commemora il rastrellamento nazifascista del 7 dicembre 1944