Quantcast
Travolgente Cestistica, Vigarano dominata dal primo minuto - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Terza vittoria di fila

Travolgente Cestistica, Vigarano dominata dal primo minuto

Al PalaMariotti finisce 80-59 per le bianconere, con la prestazione delle liguri che va oltre il punteggio sul tabellone. Intensità, energia e ritmo alto hanno caratterizzato la gara delle padrone di casa per tutti i 40 minuti.

Cestistica Spezzina

CESTISTICA SPEZZINA 80-59 PALLACANESTRO VIGARANO

(26-10, 44-30, 65-46)

 

LA SPEZIA: Colognesi 6, Templari 19, Cerino 10, Zolfanelli 8, Serpellini 6, Castellani 11, Della Margherita ne, Pini 5, N’Guessan 15, Meriggi, Ratti, Amadei. ALL: Corsolini.

 

VIGARANO: Cicic 7, Sorrentino 14, Perini 11, Olodo 4, Nezaj, Dentamaro 3, Bagnoli, Coser, Sarni 20, De Liso, Capra. ALL: Borghi.

 

Non c’è due senza tre. La Cestistica ottiene la terza vittoria consecutiva e lo fa con una prova schiacciante contro Vigarano: al PalaMariotti finisce 80-59 per le bianconere, con la prestazione delle liguri che va oltre il punteggio sul tabellone. Intensità, energia e ritmo alto hanno caratterizzato la gara delle padrone di casa per tutti i 40 minuti. Quattro le spezzine in doppia cifra: il capitano Elisa Templari guida con 19 punti, a seguire Nancy N’Guessan con 15, Angelica Castellani con 11 e Alyssa Cerino con 10. Con questo successo le ragazze di coach Corsolini mantengono temporaneamente la testa del campionato assieme a San Giovanni Valdarno a quota 12 punti.

LA PARTITA – La Cestistica parte subito con l’acceleratore schiacciato a tavoletta, che vale un break di 7-0 che indirizza la gara fin dai primissimi minuti. Sarni prova a rispondere con cinque punti consecutivi ma la compagine bianconera è un rullo compressore sia in attacco che in difesa e arriva così un secondo parziale, questa volta di 11-0, che fa volare le spezzine sul 18-5. L’alto ritmo imposto dalle ragazze di coach Corsolini permette loro di trovare canestri facili in transizione e di difendere in maniera aggressiva sugli attacchi della squadra di coach Borghi. Alla prima pausa si va così sul 26-10 per le padrone di casa. Nel secondo periodo Vigarano prova a riavvicinarsi con due canestri di Dentamaro e Sarni (26-14), ma ogni tentativo di recupero viene prontamente smorzato dalle bianconere, che rispondono ad ogni canestro delle ospiti. Il secondo quarto, comunque, è piuttosto equilibrato nonostante il divario. Una tripla di Serpellini vale il massimo vantaggio (40-29), ma Vigarano trova cinque punti consecutivi nel finale di frazione che porta le squadre sul 44-30 all’intervallo lungo.

Il terzo periodo è il momento personale di N’Guessan, che segna 11 punti, inaugura e poi chiude il quarto con un gioco da 4 che manda in visibilio il PalaMariotti. In mezzo, Vigarano arriva in singola cifra di svantaggio (50-41) grazie al trio Perini-Sorrentino-Sarni e obbliga coach Corsolini al timeout. Dopo la pausa la gara prosegue col punteggio ad elastico, finché la Cestistica non riesce a trovare l’allungo nel finale di periodo con un break di 8-0 firmato dal duo Templari-N’Guessan che chiude la terza frazione sul 65-46. Nell’ultimo quarto la Cestistica prosegue col pilota automatico, controlla la partita, e riesce anche ad allungare fino al +24 (77-53). Nei due minuti finali c’è anche spazio anche per Ratti, Meriggi e Amadei. Al PalaMariotti il match termina 80-59 per le bianconere.

Più informazioni
leggi anche
Elisa Templari, foto di Roberto Liberi
Domani alle 19.00
Trasferta marchigiana per la Cestistica