Quantcast
L'Inter spezza il ritmo catenaccio-contropiede di un buon Venezia - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Finisce 0-2 nel match del sabato sera

L’Inter spezza il ritmo catenaccio-contropiede di un buon Venezia

I nerazzurri trovano pane per i loro denti contro la neopromossa di Zanetti, che tiene in apprensione Inzaghi fino al recupero del secondo tempo quando un rigore chiude i discorsi.

Venezia-Spezia

Seconda vittoria consecutiva per l’Inter che vince a Venezia 2 – 0 e si porta a 1 punto dal duo di testa. I nerazzurri, miglior attacco del campionato con 34 gol, segnano una rete per tempo. Nella prima frazione vanno a segno con Calhanoglu, bravo a trovare il corridoio per infilare dal limite Romero al 34′. Per il centrocampista turco si tratta del ventiseiesimo centro da fuori area dalla stagione 2013/2014 (meglio di lui, nel periodo, solo Messi con 61 considerando i cinque maggiori campionati in Europa). Allo scadere, su calcio di rigore, il raddoppio di Lautaro Martinez, ma prima la squadra di Inzaghi si era già avvicinata al gol con Skriniar e Dzeko. Il Venezia di Zanetti si è difeso con ordine, ha impegnato Handanovic con Aramu nel primo tempo e sfiorato il pari con un paio di mischie nel finale di partita, ma non è riuscito a vincere la terza gara consecutiva nel massimo campionato (l’ultima volta che ha centrato tale striscia positiva risale alla stagione 1961/62).

 

(fonte Lega serie A)

Più informazioni
leggi anche
Davide Ghersini
La designazione
Arbitra Ghersini, quello dell’esordio in serie A e delle sei sostituzioni della Roma
Verde e Tonali
Spezia domani a san siro
Verde e Gyasi di nuovo fra i convocati, Agudelo resta a casa