Quantcast
Peracchini si rivolge a Costa e Grazzini: "Ci sono stati anche degli errori, ma adesso è il momento dell'unione" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Centrodestra alla ricerca del bandolo

Peracchini si rivolge a Costa e Grazzini: “Ci sono stati anche degli errori, ma adesso è il momento dell’unione”

Pierluigi Peracchini

“È il momento dell’unione e non delle polemiche, io sono pronto a un confronto con tutti e anzi ringrazio gli alleati per la fiducia dimostrata nei miei confronti. Questo è il momento della coesione per il bene della nostra amata Spezia e per proseguire la nostra attività di governo e i tanti progetti che abbiamo da portare ancora avanti e concludere”. Così il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini interviene in merito alle spaccature interne al centrodestra spezzino in vista delle prossime elezioni amministrative. Dopo che il tentativo di distensione degli animi da parte del presidente della Regione Giovanni Toti è caduto nel vuoto, rintuzzato dalle parole di Nanni Grazzini (qui) e dalle mosse di Forza Italia (qui), anche il primo cittadino prova a ricucire.
“Sono pronto – prosegue Peracchini – al confronto e a ricostruire, per il bene della nostra amministrazione, i rapporti con i nostri alleati e di andare oltre alle frizioni del passato. Bisogna guardare al futuro e fare tutto il possibile per migliorarci in quanto tutto è perfettibile. Sono disponibile a discutere una nuova agenda politica nel solco della continuità, prendendo tutto il buono che è stato fatto in questi anni, ma anche puntando al rinnovamento”.

Peracchini conclude aprendo ulteriormente al chiarimento e ammettendo di avere qualche tema sul quale dover discutere con gli alleati oggi distanti. Ma mentre Forza Italia non viene nemmeno nominata (forse ormai la pace è data per persa), il sindaco cita Liguria popolare e il suo leader Andrea Costa, con i quali ci sono ancora speranze di accordo.
“Devo ammettere che ci sono stati anche degli errori. In particolare occorre ristabilire quell’unità di intenti e di propositi tra i vari livelli di amministrazione: regionale, cittadina e governativa, in particolare sui temi di grande sensibilità per i cittadini come quello della Sanità. E ricostruire dunque quell’armonia perduta, alcune volte nel passato, con Liguria Popolare e il sottosegretario Andrea Costa che molto nel suo ruolo politico e istituzionale può dare alla città della Spezia, di cui è stato autorevole rappresentante in consiglio regionale nella passata legislatura”, conclude Peracchini.

leggi anche
Grazzini, Caratozzolo, Bagnasco, Nobili, Cozzani
Manovre spezzine nel centrodestra
Dina Nobili entra in Forza Italia, Bagnasco: “Non sarà l’ultima”
Giovanni Toti
Ognuno fa il suo gioco
Toti: “Volontà di Costa è convergere su Peracchini, parole Grazzini pongono Forza Italia in contrasto con tutta la coalizione”
Giovanni Grazzini
"niente ricatti a berlusconi"
Grazzini replica a Toti: “Forza Italia a Spezia non finirà come a Savona”
Giovanni Toti
Politica
Toti: “I manifesti di Grazzini? E’ un bell’uomo. La rottura con Forza Italia potrebbe allargarsi al resto della Liguria”