Quantcast
Addio a Ivano Ledda, la sua "Oasi Verde" ha fatto dei panigacci un'arte - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Aveva 73 anni

Addio a Ivano Ledda, la sua “Oasi Verde” ha fatto dei panigacci un’arte

Nei primi anni Novanta fondò il suo ristorante in Valdurasca, diventato un punto di riferimento per tutta la provincia e non solo.

Ivano Ledda

In trent’anni di storia, il ristorante “Oasi Verde” di Valdurasca ne ha fatta tanta di strada. Fino a diventare uno dei locali più conosciuti della provincia, associato immediatamente ai deliziosi panigacci. Il resto della storia del locale prosegue senza Ivano Ledda, il suo fondatore, scomparso oggi all’età di 73 anni. Nei primi anni Novanta, sua l’intuizione di aprire un ristoro nella valle di passaggio tra il Golfo dei Poeti e la Val di Vara.

Un’idea che si rivelò di successo, portata avanti dai figli Simone e Lucrezia. Da quel lontano 1991 tante cose sono cambiate: i locali, una volta del tutto rustici, hanno adesso un gusto più ricercato. Ma c’è lo stesso calore, quello impresso da Ivano. Da giovane appassionato sportivo, animatore della società dilettantistica Valmar. “Il nostro amato Ivano ci ha lasciati. Resteremo chiusi per qualche giorno”, il messaggio dell’Oasi Verde.

Più informazioni
leggi anche
Ivano Ledda
Cerimonia funebre
Venerdì in Valdurasca i funerali di Ivano Ledda