LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Biodigestore

Conclusa la 24 ore di presidio a Saliceti, le firme di cittadini e politica per il ministro Cingolani

La petizione al titolare della Transizione ecologica perché blocchi il progetto.

Uno degli striscioni esposti al presidio

Si è concluso poco fa il presidio di 24 ore organizzato a Saliceti dal Comitato No biodigestore. Nottata in tenda per alcuni attivisti e stamani ancora un certo via vai di persone, tra cui il vice sindaco di Vezzano Simone Regoli. Una cinquantina i sottoscrittori della petizione al ministro Cingolani per chiedere al titolare del Mite un intervento che stoppi il progetto dell’impianto. A lasciare la firma, tra gli altri, esponenti delle forze politiche ieri presenti al presidio, la sindaca Sisti, l’assessore Alberghi, consiglieri santostefanesi di maggioranza, i consiglieri dei gruppi di opposizione ‘Uniti per cambiare’ (gli esponenti Lega Ratti e Aiesi e l’indipendente Cucchi) e ‘Salute e ambiente’ con il capogruppo Mondini, il parroco di Santo Stefano don Paolo Cabano.

leggi anche
Saliceti, 24 ore di mobilitazione contro il biodigestore
L'adesione della politica
Catene e tende da campeggio, attivisti e politica a Saliceti per dire no al digestore
La Spezia Green, si parla di rifiuti
Mezzi elettrici per lo spazzamento
“Nuove isole a Cadimare, Ruffino e Buggi. Biodigestore necessario per chiudere il ciclo dei rifiuti”
La Val di Magra vista dalla località Boceda, sotto Ponzano superiore
Segnalazione all'europa
“Digestore di Saliceti approvato ignorando nuovi criteri di valutazione rischio idrogeologico”
La discarica di Ruffino-Pitelli
Valido fino al 2026
Approvato il nuovo piano regionale che chiude il ciclo dei rifiuti, riperimetrazione per Pitelli
Giacomo Giampedrone
Saliceti
Biodigestore, Giampedrone: “Offensivo pensare ci siano state carenze istruttorie”
Un render del biodigestore a Saliceti
Saliceti
Digestore, stamani al Tar due ore di discussione
Corteo No Biodigestore
Dopo la sentenza del tar
Biodigestore, i comitati: “Grande vittoria dei cittadini, dei movimenti e dei sindaci”