Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Mezzi elettrici per lo spazzamento

“Nuove isole a Cadimare, Ruffino e Buggi. Biodigestore necessario per chiudere il ciclo dei rifiuti”

Nella seconda giornata di "La Spezia Green" spazio alla raccolta differenziata di oggi e di domani quando i porter a benzina e i carretti a mano dei netturbini saranno sostituiti con mezzi elettrici. L'ammissione di Casati: "C’è una piccola percentuale di cittadini che è fisiologicamente refrattaria alla differenziata".

La Spezia Green, si parla di rifiuti

Sostituire gradualmente i porter a benzina e i carretti a mano dei netturbini con mezzi elettrici. È questo l’obiettivo della Spezia per il 2022. Durante la seconda giornata di lavori del convegno La Spezia Green, l’assessore Kristopher Casati ha delineato le iniziative che l’amministrazione ha intenzione di implementare nel corso dei prossimi mesi. “Vogliamo portare l’igienizzazione delle strade ad un altro livello per presentare una città sempre più pulita ai turisti e ai cittadini”.

Autonomia di circa 100 km e velocità massima di 45 km/h, il Sofi-X è un mezzo presentato all’ultima edizione di Ecomondo. La base di uno scooter elettrico con un allestimento che permette all’operatore di portare con sé tutta l’attrezzatura per lo spazzamento delle strade. Tenax Maxwind, costruito da un’azienda di Padova, è invece la spazzatrice da marciapiede che potrebbe presto esordire alla Spezia. “I nuovi sistemi, oltre alle spazzole automatiche, mettono a disposizione dell’operatore anche una spingarda in grado di pulire e sanificare le superfici“.

I mezzi al lavoro nel 2022 per la pulizia delle strade

 

“Dal primo novembre abbiamo aumentato la frequenza degli spiazzamenti che avvengono sei giorni su sette in quasi tutta la città e sette su sette in centro storico – annuncia poi Casati -. Inoltre abbiamo intenzione di porre particolare attenzione alla zona della movida notturna, dove il servizio sarà esteso fino all’una di notte nel corso del 2022”. Altre zone che conosceranno servizi dedicati sono lo stadio Picco, in occasione delle partite dello Spezia Calcio, e Piazza Verdi, per garantire il decoro dei portali creati dall’artista francese Daniel Buren.

I mezzi al lavoro nel 2022 per la pulizia delle strade

 

La Spezia ha raggiunto una quota del 78% nella raccolta differenziata. “Il controllo elettronico degli accessi e la tariffa puntuale – continua Casati – e il conferimento H24 senza alcun calendario vincolato sono gli elementi che ne decretano il successo. La bocca volumetrica del cassonetto dell’indifferenzato l’abbiamo pensata insieme al gestore e ora viene copiata in altre città del Nord Italia. Porteremo nuove isole nei quartieri in cui mancano, ovvero Cadimare, Ruffino e i Buggi. E puntiamo a dotare tutte le 196 isole di videocamere di sorveglianza per reprimere il fenomeno inevitabile degli abbandoni irregolari. C’è una piccola percentuale di cittadini che è fisiologicamente refrattaria alla differenziata. L’unica cosa possibile è sanzionare e pulire il più velocemente possibile “.

Per chiudere il ciclo dei rifiuti, è necessario il biodigestore secondo l’assessore spezzino. “Sono a favore. Non è pensabile sposate i rifiuti all’interno della regione o, peggio, anche fuori. E non si può chiedere che gli impianti vadano fatti sempre sotto casa degli altri. Lo dico sia dal punto di vista tecnico che politico”.

Più informazioni
leggi anche
Federica Pecunia
"decine di discariche abusive"
“Acam-Iren, Peracchini ha solo firmato un accordo che giurava di non voler mantenere”
Saliceti, 24 ore di mobilitazione contro il biodigestore
L'adesione della politica
Catene e tende da campeggio, attivisti e politica a Saliceti per dire no al digestore
Uno degli striscioni esposti al presidio
Biodigestore
Conclusa la 24 ore di presidio a Saliceti, le firme di cittadini e politica per il ministro Cingolani