Quantcast
Un gioco da tavolo dedicato alla Resistenza, l'idea degli Archivi di Fosdinovo - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Lotta di liberazione

Un gioco da tavolo dedicato alla Resistenza, l’idea degli Archivi di Fosdinovo

Raccolta fondi per realizzare le prime cento copie.

Il gioco da tavolo Resistenza!

Un gioco da tavolo dedicato alla Resistenza. È il frutto della collaborazione tra gli Archivi della Resistenza di Fosdinovo e Alessio Serafini. Hanno patrocinato il progetto l’Istituto Nazionale Ferruccio Parri, l’ANPI, il Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo e l’Istituto Storico della Resistenza Apuana (ISRA). Gli Archivi ieri hanno lanciato una raccolta fondi su Produzionidalbasso con l’obbiettivo dei 3mila euro, che consentirebbero di stampare una prima tiratura di cento copie del gioco. La raccolta è partita bene, già oggi, secondo giorno, è quasi a un terzo del cammino. “Resistenza! è un gioco cooperativo, in cui da uno a sei giocatori e giocatrici assumono il ruolo di brigate partigiane e giocano insieme contro il gioco, che rappresenta le attività repressive delle forze di occupazione nazifascista. Per vincere, le brigate dovranno attaccare i convogli nemici lungo le vie del fondovalle, limitare i danni delle rappresaglie nazifasciste, per sé e per la popolazione civile, e partecipare alle battaglie di liberazione finale”, spiegano dagli Archivi.
Il gioco è ambientato nella lunigiana toscana ed è scandito da carte evento illustrate da fotografie d’epoca. Un personaggio, con specifiche abilità speciali, è associato a ciascuna brigata. “I sei personaggi (Vanda Bianchi, Giorgio Mori, Graziella Tassi, Almo Bertolini, Giuseppina Cogliolo e Vegliante Torri, due dei quali, la pontremolese Lalla Tassi e il carrarese Giorgio Mori, sono ancora in vita) – spiegano dagli Archivi – sono stati scelti per rappresentare, per quanto possibile, una gamma di esperienze e provenienze diverse, politiche e geografiche. Altri personaggi partigiani di rilievo (come Laura Seghettini, Dante Castellucci, Edoardo Bassignani, Bruno Bacci e Domenico Azzari) appaiono direttamente nel gioco tramite carte evento dedicate”.

Più informazioni
leggi anche
Cocktail partigiani
Cultura e spettacolo
Archivi della Resistenza lancia il nuovo progetto “Cocktail partigiani. Parole in fondo al bicchiere”
La lapide dedicata a Rudolf Jacobs
Una figura unica
“Il buon tedesco”, Carlo Greppi racconta Rudolf Jacobs, disertore tedesco passato alla Resistenza
Manu Chao al Museo della Resistenza
Cultura e Spettacolo
Dopo il concerto di Sarzana Manu Chao in visita al Museo della Resistenza
Massimo Bertoni
Gli appuntamenti
Vezzano commemora il rastrellamento nazifascista del 7 dicembre 1944
Val di Vara
Aveva 93 anni
Addio alla partigiana Bice Pucci. Anpi Follo: “Esempio di vita indelebile”
Flavio Luigi Bertone, per tutti "Walter"
Partigiano, senatore, sindaco
Cent’anni fa nasceva Flavio Bertone