Quantcast
Seconda dose dopo Johnson e Johnson, Toti: "Aspettiamo indicazioni Fda ed Ema" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
In liguria prenotate più di 37mila terze dosi

Seconda dose dopo Johnson e Johnson, Toti: “Aspettiamo indicazioni Fda ed Ema”

Vaccino anti Covid

È in corso da parte di Fda (l’americana Food and Drug Administrator) e di Ema (Agenzia europea per i medicinali) la valutazione della possibilità di somministrare, per chi ha effettuato Johnson&Johnson, una seconda dose eterologa con un vaccino a mRna, aumentando così la risposta immunologica. In Liguria sono 32.618 le persone immunizzate con il vaccino monodose”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti in merito alla somministrazione dell’eventuale richiamo per chi ha ricevuto il vaccino a dose unica. La fascia più ampia è quella tra i 20 e i 29 anni con 10.690 persone, segue poi la fascia 30-39 anni (7.059), 60-69 anni (6.480), 12-19 anni (2.695), 40-49 anni (2.505), 70-79 anni (1.993), 50-59 anni (892), over 80 (304).
“Attendiamo indicazioni dalle autorità regolatrici e dal Ministero della Salute – ha precisato il presidente Toti – per l’eventuale convocazione delle persone che hanno ricevuto il Johnson&Johnson ma in ogni caso Regione Liguria è pronta ad effettuare il “richiamo veloce” dando quindi priorità a chi in passato aveva scelto questa soluzione. Il richiamo dovrebbe essere calendarizzato ad almeno due mesi dalla prima dose”.
“Per quanto riguarda le terze dosi – ha aggiunto il presidente Toti – le prenotazioni totali sono 37.784. I liguri si stanno mettendo sempre più in sicurezza, tutelandosi in un momento cruciale della pandemia. I vaccini hanno dato una spallata importante al virus ma siamo ancora in una fase in cui non si può abbassare completamente la guardia”.

Più informazioni