Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Da domani

Lunigiana, al via i laboratori di ‘Studiare e formarsi in Toscana’

Progetto regionale.

Lunigiana

L’Unione di Comuni Montana Lunigiana è anche orientamento scolastico, poiché proprio promuovere i propri istituti superiori è fondamentale per mantenere i ragazzi e le famiglie sul territorio, che deve essere ricco di servizi e di possibilità per chi vuole rimanere. Così, a partire da domani 27 ottobre, prende il via la serie di laboratori previsti dal progetto regionale ‘Studiare e formarsi in Toscana: scegli la strada giusta per te’. “Strumenti fondamentali per supportare le attività didattiche di orientamento e dedicati a quegli studenti, e alle loro famiglie – spiega la nota dell’Unione -, che si trovano nel momento delicato e importante della scelta della scuola secondaria di II grado o che possono sentire la necessità di ripensare le proprie scelte, affinché ogni decisione possa essere presa con la giusta preparazione e consapevolezza. Far conoscere appieno l’offerta degli istituti scolastici del territorio, oltre a fornire gli strumenti adeguati per far sì che i ragazzi possano fare la scelta migliore per il proprio futuro, è la priorità assoluta dell’Ente”.

«Da domani inizia il nuovo percorso di orientamento per le iscrizioni alle scuole superiori – spiega l’assessore all’Istruzione Annalisa Folloni. – Noi, come Unione di Comuni, recepiamo qualsiasi azione che possa davvero essere d’aiuto per una scelta consapevole, affinché le famiglie abbiano gli strumenti necessari per fare la scelta giusta per il futuro dei ragazzi. Queste sono prime azioni che ci sono state messe a disposizioni dall’Anci, ed è chiaro che ce ne occupiamo come Conferenza Zonale di cui fa parte anche il Comune di Pontremoli. Continueremo con queste azioni ancora nel corso dei prossimi mesi, anche attraverso le risorse che la Regione ci mette a disposizione nel progetto Pet di educazione zonale, per far sì che si abbiano incontri anche con persone che motiveranno i ragazzi nelle scelte necessarie anche al mantenimento dei giovani sul nostro territorio. L’Unione di Comuni è dunque presente in sinergia con gli istituti con l’obiettivo di dare le risposte necessarie alla comunità.»

«Mantenere i ragazzi sul territorio è necessario per dare un futuro al territorio stesso – commenta il presidente dell’Unione di Comuni Roberto Valettini – Abbiamo molti istituti di eccellenza e l’offerta è ampia e valida. Tutti i sindaci e gli enti preposti si sono adoperati fino ad ora per restituire alla comunità scuole nuove e all’avanguardia. Grazie a questi strumenti, che l’Unione di Comuni mette a disposizione grazie alla sinergia con la Regione Toscana, le famiglie potranno comprendere l’importanza di mandare i propri figli a scuola in Lunigiana.»