Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Santo Stefano, Veschi (Articolo Uno): “Chiesta riunione di coalizione prima di formazione giunta, non c’è stata”

"Il Pd sembra non comprendere l'importanza delle alleanze".

Moreno Veschi

A Santo Stefano comune in provincia della Spezia il campo progressista ha vinto benissimo sia per merito della sindaca Paola Sisti che per una grande coalizione che andava da Rifondazione comunista al M5s. La lista era unica: Santo Stefano. Bene Comune. La giunta nominata dalla sindaca è praticamente un monocolore PD. Rifondazione che ha eletto una consigliera è stata esclusa”. Si apre così la riflessione affidata ai social network di Moreno Veschi, del coordinamento provinciale di Articolo Uno, forza che, prosegue l’ex consigliere regionale, “aveva chiesto insieme alla lista Sansa e al M5s di fare una riunione della coalizione per confrontarci sui criteri di formazione della giunta. Non è avvenuto. Quando si vince non bisogna stravincere. Il Pd sembra non comprendere l’importanza delle alleanze, ragiona sempre in termini di equilibri interni. Sembra che nessuno nel Pd sia in grado di fare una battaglia politica per ragionare, non solo quando si formano le liste, in termini di ‘campo progressista’. Comunque sono soddisfatto per Chiara Battistini e Gionni Giannareli, due assessori legati a una cultura e politica di sinistra”. Sabato scorso la nota con cui la confermata sindaca Paola Sisti annunciava i nomi della giunta, e a stretto giro di posta l’intervento di Rifondazione comunista, entrata in consiglio con Eva Battistini, per la quale il Prc avrebbe voluto un assessorato.

leggi anche
Paola Sisti e la lista Santo Stefano Bene Comune
La reazione
Nuova giunta Santo Stefano, Rifondazione: “Restiamo in maggioranza affinché il programma venga realizzato”
Paola Sisti al point dopo il successo elettorale
"necessaria maggioranza coesa"
Santo Stefano, ecco i nomi della giunta