Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La cerimonia

Il santerenzino Passalacqua voce degli studenti, in platea il presidente Mattarella

Stamani l'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università di Pisa con la partecipazione del Capo dello Stato.

Giovanni Passalacqua, intervento all'inaugurazione dell'a.a. Unipi 21/22

Quest’anno la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2021/22 dell’Università di Pisa ha avuto l’onore di ospitare il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il Capo dello Stato ha chiuso la mattinata del Palacus, toccando nel suo intervento anche temi di stringente attualità; prima, gli interventi del rettore Paolo Mancarella (che ha dedicato la cerimonia a due studenti dell’ateneo recentemente scomparsi: Alberto Fanfani, morto nel crollo del Ponte Morandi, e Christin Tadjuidje Kamdem, vittima del Covid-19), di Elena Orbini Michelucci (personale tecnico-amministrativo), Daniele Mazzei (ricercatore senior di Informatica), Paola Binda (professoressa associata di Fisiologia), Leonardo Massantini (dottorando in Filosofia), Giovanni Passalacqua, presidente del Consiglio degli studenti. Passalacqua, 23 anni, al secondo mandato nella carica, è iscritto alla magistrale di Scienze politiche ed è di San Terenzo. “Quello di stamani è stato un bell’evento, emozionante”, racconta l’ex liceale del Mazzini, che nel suo intervento ha toccato più punti. Tra questi il “valore simbolico” dell’anno che si apre, “un anno in cui la componente studentesca prova a riavvicinarsi, a piccoli passi, agli spazi universitari, dopo un anno e mezzo di università a distanza, portando il peso di aver vissuto enormi e inaspettate difficoltà”, domandandosi “se l’Università, all’indomani della riapertura, sia veramente accessibile a chiunque”; e ancora, ha affermato di fronte all’illustre platea, “sono due anni che non viene rinnovata la convenzione trasporti urbani per la popolazione studentesca, ed è l’unica città universitaria i cui canoni di locazione durante la pandemia sono addirittura aumentati. Analogamente, a livello nazionale, la contribuzione universitaria continua ad essere tra le più alte d’Europa”; con la convinzione che “oggi più che mai è necessario superare le logiche competitive, puntando ad un’università pubblica, gratuita, inclusiva e di massa”, e l’auspicio “che la pandemia rappresenti non un periodo difficile e buio da destinare all’oblio, ma che l’inizio di questo anno accademico sia un’occasione per invertire la rotta, rendendo così l’Università Pubblica Italiana più di un mezzo per acquisire un titolo da spendere eventualmente in un futuro sempre più precario, ma un luogo vissuto e reale di comunità e partecipazione, fucina di cultura e di ricerca”.

leggi anche
Import 2021
Al via
Green pass: da oggi scattano gli obblighi per personale della scuola, università e trasporti
Davide Mazzola
Promostudi
Polo universitario, da Camera di Commercio un contributo per progettare motori ibridi per imbarcazioni
Import 2008
Lo spezzino è presidente fasi
Emozione al Quirinale, Battistella incontra il presidente Mattarella
Sergio Mattarella
Tutti i 32 comuni spezzini hanno aderito
Cittadinanza onoraria al Milite ignoto, la Provincia invita il presidente Mattarella