LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Rezzano incontra piana

L’Enoteca regionale della Liguria si prepara per il Vinitaly

Lo stand dell'Enoteca Regionale al Vinitaly

Lunedì 18 ottobre il presidente dell’Enoteca Regionale della Liguria Marco Rezzano, incontrerà il vice presidente di Regione Liguria Alessandro Piana nel corso della visita istituzionale alla fiera veronese. Vinitaly al via in presenza, e in Special Editon, rivolto essenzialmente ai tecnici (Verona, 17-19 ottobre 2021), riaccende i riflettori sull’appuntamento internazionale più importante per il mondo del vino, a cui Enoteca Regionale della Liguria con Regione Liguria,Camera di Commercio di Genova e Camera diCommercio Riviere di Liguria, riserva un grande impegno e tanta energia per testimoniare in pieno i valori della nostra viticoltura. Una fiera che saluta positivamente la ripartenza del settore e riscopre la sua forza commerciale irrobustita anche dal versante digitale. Basti pensare ad esempio alla piattaforma Vinitaly Plus, che riunisce tutte le aziende partecipanti in un database gratuito in cui segnalare i propri dati, le informazioni aziendali, le etichette e gli eventi che caratterizzano la propria attività. Lo stand della Regione Liguria, invece, si troverà in un’ottima posizione, al Padiglione 6, Stand B1, per un totale di 48 mq, capaci di mostrare la produzione enoica certificata e veicolarla su nuovi segmenti del mercatorafforzandola dove già primeggia.

«Una vetrina importante per la nostra regione -aggiunge il vice presidente e assessore all’Agricoltura di Regione Liguria Alessandro Piana che si recherà in visita a Vinitaly Special Edition nella giornata di lunedì18 ottobre -con un numero rappresentativo di etichettein una delle principali rassegne al mondo. La nostra produzione spesso strappata con terrazzamenti e con fatica ad un territorio difficile, ma straordinario per giornate di sole e per il respiro delmare, restituisce la tenacia del lavoro dei nostri produttori e l’amore che nutrono verso una regione così ricca e diversificata. Quella stessa devozione e cura che li rende spesso meta privilegiata dell’enoturismo, come hanno dimostrato i dati positivissimi dell’estate da poco conclusa. Ringrazio per la regia e l’ organizzazione Enoteca Regionale della Liguria e, per la consolidata collaborazione, la Camera di Commercio di Genova e la Camera di Commercio Riviere di Liguria, che tanto hanno lavorato nellesettimane precedenti all’evento con Regione Liguria per garantire la rappresentanza delle eccellenze enologiche, sempre più prestigiose ed eclettiche».Un nuovo messaggio di comunicazione, che esalta le peculiarità dei territori e il lavoro dell’uomo, trovando sempre di più un valido canale diretto per mercati importanti e il giusto posizionamento tra le grandi eccellenze italiane.«La presenza dei vini liguri a questa primaria kermesse -spiega il presidente dell’Enoteca Regionale della Liguria MarcoRezzano -intende rispondere alla crescente curiosità che riescono a suscitare da tempo anche tra gli addetti ai lavori. Del resto, un territorio ricco di microclimi particolari come il nostro con un ampio patrimonio di vitigni antichi, interpretati dai produttori di oggi con crescente carattere, riesce sempre a stupire. Questa edizione smart di Vinitaly fa il resto, dandoci un parterre di buyer da tutto il mondo. Un’opportunità che può essere coniugata per esteso in chiave enogastronomica, con il rilancio dell’intero comparto,che è indissolubilmente legato. Mi fa piacere rappresentare i nostri associati, spesso aziende familiari, che nei propri vini portano tutta la filosofia di generazioni e generazioni oltre all’interpretazione del produttore stesso».