Quantcast
Scooter e moto a tutta velocità, la Locale si apposta per stroncare il fenomeno - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"per la sicurezza, non per fare cassa"

Scooter e moto a tutta velocità, la Locale si apposta per stroncare il fenomeno

Parte un piano straordinario di controlli sulle vie più trafficate: viale Italia, via XXIV Maggio, viale San Bartolomeo, via Michele Rossi, via Lunigiana e la Litoranea per le Cinque Terre. Si rischiano 845 euro di multa, 10 punti in meno sulla patente e la sospensione della patente per sei mesi.

Incidente in moto

Decine di segnalazioni di comportamenti imprudenti o addirittura temerari da parte di scooteristi e motociclisti. Le maggiori arterie cittadine sono diventate una pista da gara per molti centauri, così la Polizia Locale della Spezia è pronto a mettere in atto un vero e proprio giro di vite. L’ultimo esposto è arrivato al comando di viale Amendola ieri. Oltre che dai singoli cittadini, le segnalazioni erano arrivate negli ultimi mesi anche dall’ACI spezzino e altri uffici pubblici, soprattutto al riguardo dei tratti stradali di viale Italia e viale San Bartolomeo. Violazioni del limite di velocità che diventano molto pericolose in considerazione del traffico anche pedonale, dal lungomare verso i Giardini Pubblici ed il centro storico.

Un piano straordinario di controlli è pronto a partire. Riguarderà le vie costiere ma anche alcuni tratti, più periferici ma non meno trafficati: via Michele Rossi, via Lunigiana, via XXIV Maggio e la Litoranea per le Cinque Terre. Scopo è dissuadere da quei comportamenti che, anche in tempi recenti, hanno portato al verificarsi di alcuni incidenti stradali, dai risvolti in alcuni casi gravi. Gli agenti avranno a disposizione il telelaser per la rilevazione della velocità, saranno schierati per lo più nel pomeriggio e lungo gli itinerari per i quali maggiori sono state le proteste degli automobilisti.

“Le attività di rilevazione della velocità avverranno nel pieno rispetto delle norme di settore, con le pattuglie ben visibili sulla strada ed il pre segnalamento della postazione attraverso la cartellonistica mobile in dotazione. Lo scopo delle attività – fanno sapere dal Comando di Polizia Locale – non è quello di fare cassa, bensì di indurre i conducenti dei veicoli al rispetto delle regole sulla circolazione stradale, per la sicurezza di tutti”. Coloro che non rispetteranno i limiti di velocità rischieranno fino a 845 euro di multa, la decurtazione di 10 punti e la sospensione della patente di guida fino a 6 mesi.

 

Più informazioni