Quantcast
Ma la partita più importante per la Salernitana è la cessione del club - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Una caso unico

Ma la partita più importante per la Salernitana è la cessione del club

Il termine del 30 settembre è slittato al 15 novembre, in attesa di proposte "valide, congrue e vincolanti". Ci sono due mesi e mezzo di tempo per trovare un compratore, il rischio è l'estromissione dal campionato in corso.

Claudio Lotito in versione Salernitana

Slitta al 15 novembre il termine per formulare una “proposta irrevocabile di acquisto di partecipazioni sociali” e rilevare così la US Salernitana 1919. Il termine del 30 settembre è passato senza che siano arrivate offerte che possano essere “attualmente ritenute valide, congrue e vincolanti per il trust”. Lo ha fatto sapere lo stesso Trust Salernitana 2021, che si sta occupando della cessione del club che Lotito e Mezzaroma hanno portato in serie A, salvo dover trovare un nuovo proprietario in ossequio alla regola che vieta la multiproprietà in una stessa categoria.

Tutto deve avvenire entro due mesi e mezzo. E’ questa la partita più importante, quantomeno per il futuro a breve termine, che gioca la società campana. Se entro allora non sarà stato formalizzato il passaggio del 100% delle quote, il presidente federale Gabriele Gravina ha indicato l’estromissione dal campionato di serie A. Sarebbe un unicum nella storia del calcio italiano e tale rimarrebbe, visto che la multiproprietà è stata del tutto vietata nell’ultimo Consiglio federale. Il tempo non è poi molto per chi ha in mente quanto prolungate (e segrete) sono state le trattative per rilevare lo Spezia Calcio o, ancor più di recente, il Genoa CFC.

Sarebbero tre le offerte pronte secondo quanto si legge dai quotidiani campani. “Nel caso di più offerte, ritenute valide e congrue dai Trustee, verrà indetta una gara fra gli offerenti – al fine effettuare l’alienazione nel più breve tempo possibile – con l’offerta più alta ricevuta come prezzo base e rilancio minimo pari all’1% del prezzo base della gara nei modi e nei termini che saranno comunicati agli offerenti”, recita una nota di Trust Salernitana 2021. Il trasferimento formale delle partecipazioni e contestuale saldo del prezzo dovrà avvenire comunque entro e non oltre il 31 dicembre prossimo.

Più informazioni