Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sessioni di raccolta fino al 23 maggio

Scuole sentinella: 436 adesioni, altri quattro istituti pronti per far parte del monitoraggio

I dati sono di Asl 5 che precisa: "Per i primi due mesi della campagna, Asl 5 supporterà l’iniziativa inviando nelle scuole le squadre GSAT/118, successivamente i prelievi verranno effettuati direttamente a casa dai genitori degli alunni, ai quali verranno consegnati i kit per effettuare il test in autonomia e un video tutorial formativo per mostrare la metodica, molto semplice, rapida e assolutamente non invasiva, per ottenere il campione salivare

Interno di una classe a Castelnuovo

E’ partito il piano di monitoraggio nelle scuole sentinella, appartenenti al primo e al secondo ciclo scolastico, della provincia spezzina. Sul territorio sono state raccolte 436 adesioni. 

Il piano prevede l’esecuzione di test molecolari salivari, su base volontaria, ad alunni nella fascia di età 6-14 anni individuati in scuole cosiddette “sentinella”. Tre scuole, rispettivamente, Isa 7 della Spezia, Isa 17 di Castelnuovo Magra e Isa 23 di Levanto. Questi istituti hanno aderito al progetto a cui, in queste ore, si sono aggiunte Isa 20 di Bolano, Isa 10 di Lerici, Isa 13 di Sarzana e l’Istituto delle Madri Pie Franzoniane sempre della Spezia.

Alla prima seduta tenutasi stamattina – la sessione andrà avanti anche domani e dopodomani – la partecipazione è stata massiccia confermando le adesioni delle famiglie.

I dati di oggi. Ottantacinque studenti, 42 di primaria e 43 di secondaria di primo grado, si sono sottoposti al test che permetterà di monitorare la circolazione del virus nella popolazione di circa 13mila alunni: 8mila circa di primaria e 5mila circa di secondaria di 1° grado.

“Nelle tre scuole – specifica una nota di Asl 5 – sono davvero tante le famiglie disponibili a sottoporre i propri figli al tampone salivare, dimostrando una grande fiducia nella professionalità e nel lavoro di collaborazione tra scuole e Asl5”.

Le adesioni in ogni singolo istituto coinvolto. Asl precisa che i dati delle famiglie aderenti al progetto sono in continua evoluzione. Quello che segue è il dettaglio per ogni Isa.  All’Isa 7 sono state raccolte 183 adesioni di cui 98 di scuola primaria e 85 di scuola secondaria di primo grado.  All’Isa 17 sono state raccolte 194 adesioni di cui 130 nella  primaria e 64 in quella secondaria di primo grado. All’Isa 23 le adesioni sono state in totale 59: 35 alle elementari e 24 alle medie.

Le sessioni di raccolta dei campioni salivari sono 19 e andranno avanti, con cadenza quindicinale, fino al 23 maggio prossimo – prosegue la nota dell’Asl -. Il campione previsto in ogni sessione è di 175 test molecolari (104 di primaria e 71 di secondaria di 1° grado) su altrettanti alunni aderenti. Per i primi due mesi della campagna, Asl 5 supporterà l’iniziativa inviando nelle scuole le squadre GSAT/118, successivamente i prelievi verranno effettuati direttamente a casa dai genitori degli alunni, ai quali verranno consegnati i kit per effettuare il test in autonomia e un video tutorial formativo per mostrare la metodica, molto semplice, rapida e assolutamente non invasiva, per ottenere il campione salivare. Asl 5 ringrazia i Dirigenti scolastici e i referenti Covid di tutte le scuole per la disponibilità a collaborare per proteggere la salute della popolazione scolastica”.

“I test salivari sono uno strumento utile per monitorare la penetrazione del virus e l’incidenza nella fascia degli studenti – spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. – Una risorsa importante, ovviamente non alternativa al vaccino, che rimane la strada maestra per il ritorno alla normalità. In Liguria abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare per garantire la sicurezza degli studenti a scuola, a partire proprio dalla possibilità data a tutto il personale scolastico di vaccinarsi attraverso canali preferenziali, ma anche appunto mettendo in atto tutte le misure di monitoraggio della circolazione del virus negli istituti scolastici, essenziale in particolare per gli studenti sotto i 12 anni che non possono essere vaccinati. È quindi significativo – conclude Toti –  che la campagna avviata in Asl5 abbia trovato un ampio riscontro da parte delle famiglie, che evidentemente comprendono l’importanza di aderire”.

leggi anche
Bambini a scuola
Incontro tecnico
Scuola: in tre istituti si parte con i tamponi salivari
Interno di una classe a Castelnuovo
Lezioni, trasporti e vaccini
Dirigenti scolastici e referenti Covid incontrano Asl per la gestione dell’emergenza in classe
Vaccino anti Covid
Nelle prenotazioni: over 80 e immuno compromessi
Diecimila liguri hanno prenotato la terza dose, Toti: “Percentuali destinate a crescere”
Scuola
Sguardo al pnrr
Scuole liguri, Legambiente: “Manutenzione problema cruciale, segnali positivi su amianto”