Quantcast
Vincitore a sorpresa per 70 voti, Coduri: "Ci hanno sottovalutato, da domani al lavoro per tutti i cittadini" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Delvigo sconfitto a sorpresa

Vincitore a sorpresa per 70 voti, Coduri: “Ci hanno sottovalutato, da domani al lavoro per tutti i cittadini”

Stefano Coduri

L’hanno descritta come una valanga. Parliamo del recupero che ha portato Stefano Coduri a vincere le elezioni comunali di Borghetto Vara, un risultato per molti totalmente inaspettato. Poco dopo l’inizio degli scrutini dai seggi delle frazioni arrivavano notizie poco confortanti, con uno svantaggio di almeno una ventina di schede, e tra i membri della lista “Uniti per il cambiamento” ha iniziato a strisciare lo sconforto. “Ma quando sono arrivati i dati delle sezioni del capoluogo è stato come l’arrivo di una valanga – spiegano i membri della lista, comprensibilmente pieni di gioia e privi di voce – e alla fine abbiamo superato l’altra lista di 70 voti”. Il verdetto finale è chiaro: con 318 voti, pari al 55,89, Coduri ha avuto la meglio su Claudio Delvigo, capace di ottenere 251 voti, pari al 44,11 per cento. Saranno sei i consiglieri comunali di maggioranza (sette con il sindaco) e tre quelli di opposizione.

Il neo sindaco non si nasconde. “E’ stata una vittoria imprevista, forse i nostri avversari ci hanno un po’ sottovalutato. Resta il fatto che così è ancora più bello e che da domani sarò e saremo al lavoro per tutti, per chi ci ha votato e per chi ha invece scelto di tentare di confermare l’amministrazione uscente. Borghetto è rimasta un po’ indietro in questi ultimi anni e ha assolutamente bisogno di interventi”, sostiene Coduri.

Poi è venuto il canonico momento dei ringraziamenti. “Parto dai nostri sostenitori da chi ha scelto di far parte di questa lista, ma ringrazio in realtà tutti i cittadini di Borghetto, sia chi ha votato noi, sia chi ha preferito l’altra lista e l’altro candidato sindaco, con i quali abbiamo dato vita a una campagna elettorale onesta e contraddistinta dal rispetto reciproco”.

Per Borghetto, uno dei borghi e dei comuni più colpiti dall’alluvione del 25 ottobre 2011, il rinnovo del consiglio e l’elezione del nuovo sindaco cascano in un giorni di allerta meteo e a quasi dieci anni dal disastro, viene spontaneo guardare verso la difesa del suolo e la riduzione del rischio idrogeologico, ambiti sui quali gli interventi non sono mancati. “Sono stati fatti tanti lavori – ammette Coduri – e anche gli alvei dei fiumi sono stati adeguatamente trattati, pertanto noi cercheremo di monitorare le criticità con la massima attenzione e di mettere mano laddove sarà necessario. Ricordiamo tutti molto bene cosa è successo dieci anni fa”.

“Ci metteremo subito al lavoro – conclude il neo sindaco di Borghetto – per realizzare piccole cose a costo zero o quasi, per migliorare la situazione in fatto di manutenzione e decoro urbano. Punteremo molto sulle frazioni che troppo spesso si sono sentite tagliate fuori”.

leggi anche
Paola Sisti al point dopo il successo elettorale
"ripartiamo da piazza garibaldi"
Sisti: “Fiducia guadagnata con cinque anni di lavoro”
Umberto Galazzo torna sindaco di Ameglia
Centrodestra diviso
Ribaltone ad Ameglia, Galazzo è il nuovo sindaco
Elezioni amministrative Ameglia 2021
Questione di unità?
Il centrodestra perde Ameglia e deve fare i conti con le tensioni interne