Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
A pegazzano

Affidati per 200mila euro i lavori per due piste per Bmx al Montetto fotogallery

Grazie alla vendita delle azioni Iren viene finanziato il 93 per cento dell'intervento. I lavori saranno eseguiti dalla bolzanese F-Tech Production. In un primo momento non era previsto il percorso "kids".

Si avvicina l’avvio dei lavori per la realizzazione di una pump track per Bmx sul terreno di quello che è ormai l’ex campo a sette del Montetto, a Pegazzano. L’amministrazione comunale ha infatti affidato i lavori per la realizzazione del percorso “pro” e del percorso “kids” alla ditta altoatesina F-Tech Production per un importo totale di 200mila euro, in gran parte (93 per cento) derivanti dalla vendita della azioni Iren, un’alienazione che ha già scaldato gli animi nel corso dell’ultimo Consiglio comunale.
Per il momento restano nel cassetto dell’assessore allo Sport Lorenzo Brogi i progetti per la realizzazione della “skill area” per mountain bike, un settore della percorso dotato di strutture per salti ed evoluzioni, e la pista per mountain bike nell’adiacente Parco del Colombaio, lungo il pendio sul quale sorgeva la prima area di sgambatura per cani, oggi spostata più in basso. Due interventi che, in base allo studio di fattibilità approvato a fine 2020 dalla giunta comunale, avrebbe portato la spesa a salire sino a 540mila euro.

Dopo aver ottenuto l’ok dalla Soprintendenza, competente sull’area del Colombaio, Palazzo civico ha predisposto la documentazione per la progettazione e ha in seguito ha lanciato un’indagine di mercato per la realizzazione di interventi per 140mila euro, non intendendo in un primo momento realizzare il percorso “kids”. F-Tech Production ha proposto un ribasso dell’1 per cento e in seguito ha accettato di inserire nel contratto anche i lavori e le strutture per l’area dedicata ai più piccoli, portando però la spesa totale a 200mila euro.