Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Dentro seafuture

Firmato un memorandum of understanding tra Dltm, Camera e TVT

Un'azione costante e continua che riguarderà: strutturazione delle filiere e delle aziende operanti nel loro ecosistema di innovazione interessate ad ampliare le proprie attività; definizione di progetti comuni per accedere a finanziamenti europei a favore delle realtà associate; programmi pertinenti proposti da enti pubblici, privati o da agenzie economiche con l’obiettivo di supportare le aziende nei loro progetti di ricerca e sviluppo, nel reperimento mezzi finanziari, in particolare quelli utili per favorire l’impegno alla collaborazione tra Francia e Italia.

Lorenzo Forcieri

Un’alleanza che rafforza l’internazionalizzazione e guarda al domani per rendere ancora più competitive le imprese e creare a loro favore ulteriori occasioni di scambio e partnership: il presidente del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine Lorenzo Forcieri ha firmato nell’ambito di Seafuture, insieme alla Camera di Commercio Riviere di Liguria e alle strutture di supporto all’innovazione Toulon Var Technologies (TVT Innovation e Pôle Mer Méditerranée, Camera di Commercio e dell’Industria del Var) un importante protocollo d’intesa, che rafforza l’alleanza con il paese transalpino già stretta grazie al programma Interreg-Marittimo. Con questo memorandum of understanding, che avrà una durata iniziale di due anni, prende il via una strategia comune di scambio di informazioni e risorse finalizzata a rendere le imprese sempre più protagoniste del mercato.

Un’azione costante e continua che riguarderà: strutturazione delle filiere e delle aziende operanti nel loro ecosistema di innovazione interessate ad ampliare le proprie attività; definizione di progetti comuni per accedere a finanziamenti europei a favore delle realtà associate; programmi pertinenti proposti da enti pubblici, privati o da agenzie economiche con l’obiettivo di supportare le aziende nei loro progetti di ricerca e sviluppo, nel reperimento mezzi finanziari, in particolare quelli utili per favorire l’impegno alla collaborazione tra Francia e Italia. Dalla collaborazione nasceranno importanti opportunità professionali e commerciali tra i rispettivi stakeholder: vendita di prodotti e servizi nel paese della controparte, sviluppo comune di prodotti e servizi, partecipazione congiunta a fiere ed eventi per la promozione delle attività.

Generico settembre 2021

Nel 2009 il Dltm aveva già siglato un accordo di parternariato con Pôle Mer Paca e Pôle Mer Brétagne, nell’ottica di offrire un supporto sempre più solido alle aziende; ora, questa vocazione trova ulteriore realizzazione. “Difesa, Blue Economy, ma anche filiera digitale e turismo sostenibile: questo memorandum è simbolo di un modo di lavorare ormai consolidato del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine – sottolinea Forcieri – che parte dalla nostra regione ed è capace di guardare ad un mercato senza confini, foriero di occasioni di crescita e sviluppo per le imprese, per cui ci impegniamo ogni giorno, in modo da aiutarle ad accrescere sviluppo e successo. Abbiamo iniziato percorrendo questa strada e proseguiamo convinti, certi che sia la via da seguire per creare partnership strategiche e migliorare produttività e ricerca, andando anche ad operare nei territori partner, realizzando eventi comuni, promuovendo le rispettive filiere di eccellenza a partire dal marittimo e dal navale, civile e militare. Gli stessi settori valorizzati da Seafuture, che ha ospitato la firma di questo importante gemellaggio”.