Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Lettere a cds

“Piazza Beverini, Piazza Chiodo e Via Persio siano aperte al parcheggio dei residenti”

La proposta di un cittadino del centro città.

Piazza Beverini e la chiesa di Santa Maria Assunta

“Spero di fare cosa utile e gradita portando alla vostra conoscenza la situazione di grave disagio in tema di parcheggi auto venutasi a creare, per i residenti, a seguito di vari fattori concomitanti:

1- La notevole diffusione di cantieri per lavori edilizi, stimolata dagli incentivi, ha provocato, come effetto collaterale, una significativa riduzione dei posti auto disponibili, spesso di quelli riservati ai residenti (si veda, ad esempio, la situazione in Via Persio).
2- La decisione di concedere a ristoranti e bar di occupare per la loro attività aree precedentemente adibite a parcheggio, ancorché  ampiamente condivisibile e giustificata per favorire la ripresa di tali attività, ha provocato una ulteriore significativa riduzione dei posti auto disponibili nella zona del centro; anche in questo caso insistendo prevalentemente sulle aree riservate ai residenti (si veda, ad esempio, la situazione in Viale Amendola).
3- Molti residenti  hanno sviluppato l’impressione che la contestazione delle infrazioni per occupazione abusiva di parcheggi a loro riservati sia considerata dalla Polizia Municipale una attività di bassa priorità, questo anche a seguito di segnalazioni alle quali non è stato dato tempestivo, e quindi utile, seguito. Da notare anche che gli Ausiliari addetti al controllo del pagamento del parcheggio non sono incaricati/abilitati a rilevare la occupazione abusiva di posti auto riservati ai residenti.
4- Nell’area del centro, ai residenti è precluso l’uso gratuito di ampie zone di parcheggio a pagamento (Piazza Beverini, Piazza Chiodo, Via Persio).
5- Non ultimo, gran parte della segnaletica utilizzata per individuare le aree di sosta riservate ai residenti appare inadeguata, in quanto, invece di mostrare il segnale di “Divieto di sosta” con la precisazione “Escluso residenti zona X”, mostra il segnale di Parcheggio (“P” in campo azzurro) con la precisazione “Riservato ai residenti zona X”. Questo sembra indurre in errore specialmente i turisti stranieri, che non comprendono questa ultima dicitura (“Riservato ai …”); in effetti ho personalmente constatato alcune volte che, quando lo si fa loro notare, rimangono sinceramente stupiti.
Possibili rimedi immediati, in grado di fornire almeno un sollievo del disagio avvertito dai residenti, potrebbero essere il dare la possibilità di parcheggiare gratuitamente nelle zone sopra citate (Piazze Beverini e Chiodo, Via Persio) ed un più solerte controllo della occupazione abusiva di aree di parcheggio riservate ai residenti da parte della Polizia Municipale e degli Ausiliari (dopo la loro eventuale abilitazione ad esercitare tale funzione).
Naturalmente provvedimenti di maggior respiro per affrontare sistematicamente il problema, sarebbero sicuramente percepiti dai residenti come un tangibile segno dell’interesse della Amministrazione verso la la qualità della loro vita.
Augurandovi buon lavoro, porgo
Cordiali Saluti”
Vincenzo Arrichiello, Ing.
Più informazioni