Quantcast
Aulla, biglietteria della stazione chiusa: parte la raccolta firme - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
I pendolari non ci stanno

Aulla, biglietteria della stazione chiusa: parte la raccolta firme

I pendolari organizzano una raccolta firma. Ecco dove è possibile dare il contributo.

Stazione ferroviaria Aulla-Lunigiana

Depotenziare sembra essere il verbo preferito da applicare alla Lunigiana, e così è stato fatto anche per quanto riguarda il trasporto pubblico, nello specifico quello dei treni. Alla stazione dei treni di Aulla infatti la biglietteria non c’è più, o meglio, il famoso “bigliettaio” è stato sostituito da macchinette elettroniche che non fanno altro che inceppare il meccanismo di viaggio per chi utilizza il trasporto su rotaia per andare a scuola, al lavoro e, soprattutto d’estate, per visitare le mete turistiche che sono facilmente raggiungibili dalla Lunigiana in quanto terra di confine. Il personale dietro al vetro, come tutti sono sempre stati abituati a vedere, è una figura molto utile, anzi, essenziale, specialmente se si vuole fare della Lunigiana una terra attrattiva. Fondamentale, infatti, sarebbe avere qualcuno disponibile a dare informazioni riguardanti gli scambi dei treni e gli orari ed essendo la stazione di Aulla un’isola solitaria, la presenza di qualcuno potrebbe fare anche da deterrente in caso di malintenzionati. Ad avere questo privilegio, oggi, è rimasto solo il comune di Pontremoli, che però serve solamente altri due comuni limitrofi, cioè Zeri e Filattiera. E tutti gli altri? A tutti gli altri, da quando è iniziata la pandemia, spetta una mera macchina elettronica sputa biglietti, e pensare che “gli altri” sono davvero tanti. Per questo è partita, da un comune cittadino, la raccolta firme indirizzata al sindaco Roberto Valettini affinché faccia da portavoce nelle sedi opportune. “Lo scalo aullese – spiega il cittadino che resta anonimo – è uno snodo, perché come tutti ben sappiamo è da qua che inizia la ferrovia della Garfagnana e raccoglie un buon bacino di utenti provenienti dai paesi limitrofi non serviti da linea ferroviaria. Nelle stagioni 2020 e 2021 numerosi sono stati i turisti che hanno scelto la nostra città come base per poter visitare le vicine Cinque Terre o città come Pisa e Firenze; sottolineo che nel corso della giornata vi sono treni diretti verso tali mete. Personale che sia presente in stazione è importante non solo per fornire assistenza ai viaggiatori ma anche per prevenire situazioni che potrebbero risultare spiacevoli. Chiedo a tutti i cittadini un aiuto”,

Per partecipare alla petizione è possibile firmare al seguente link: https://www.change.org/p/roberto-valettini-riapriamo-la-biglietteria?recruiter=48298353&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_petition&recruited_by_id=d10ee1b0-8db8-0130-769c-3c764e04a19b&utm_content=fht-30729564-it-it%3A3

Più informazioni
leggi anche
Caprigliola
Il borgo
Caprigliola, sostituzione fognature e tubazioni acquedotto