Quantcast
Anche alla Spezia ci si prepara per la Festa di metà autunno - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Tradizione cinese

Anche alla Spezia ci si prepara per la Festa di metà autunno

Lanterne

Anche alla Spezia domani si festeggerà la Festa di metà autunno, una delle feste tradizionali cinesi più importanti: la seconda festività tradizionale più importante dopo il Capodanno cinese.
Nel corso della sua lunga storia di quasi 3.000 anni ha acquisito un significato sempre maggiore, fino a diventare oggi un imperdibile momento di pace e di riunione con la famiglia. La data della festa cambia ogni anno e nel 2021 è, appunto, il 21 settembre.

Ieri sera presso il ristorante I-Sushi è andata in scena una anticipazione della festa organizzata da Wanli Zhou, da molti spezzini conosciuto come Giovanni, presidente dell’associazione La Spezia – Amici della Cina e il vicepresidente dell’Associazione generale di Commercio cinese per il Nord Ovest d’Italia Ovest. Alla cena hanno partecipato la senatrice Stefania Pucciarelli, la deputata Manuela Gagliardi, il sindaco di Riccò del Golfo, Loris Figoli, l’assessore al Turismo del Comune della Spezia, Maria Grazia Frijia, e il consigliere comunale Simone Vatteroni.

La festa è tipica di molti paesi dell’Asia Orientale come Giappone, Corea, Filippine, Vietnam e Singapore. È anche chiamata “Festa della Luna” perché, secondo le credenze popolari, è il giorno dell’anno in cui la luna piena appare più grande e luminosa nel cielo.
Per la Festa di Metà Autunno tutti si riuniscono la sera della festa per cenare con i familiari. Chi vive fuori o ha poco tempo si organizzerà per fare in modo di poter stare con i propri parenti e tornare a casa almeno per la cena, per questo motivo le città sono spesso intasate dal traffico.
In passato, le donne della famiglia preparavano deliziosi banchetti con leccornie di ogni genere e si passava del tempo tutti insieme cucinando e mangiando. Oggi la maggior parte delle famiglie cenano al ristorante, soprattutto nelle città. Nei migliori  ristoranti è difficile trovare posto per cena durante la sera della festa.

Cosa si mangia durante la Festa di metà autunno
A parte le Tortine della luna, non ci sono altre ricette tipiche. Si preferisce mangiare frutta e verdura di stagione come zucca e taro, le specialità regionali e i cibi “rotondi”: la parola cinese per “rotondo” ha una pronuncia simile alla parola “ritrovo”, quindi tutto ciò che ha una forma tondeggiante assume un significato simbolico particolare, soprattutto durante la Festa di Metà Autunno quando, per tradizione, le famiglie si riuniscono.

Regali ad amici, parenti e colleghi
Il regalo più comune sono le Tortine della luna: si possono regalare a parenti, colleghi e amici e sono un dono sempre gradito. Le aziende di solito preparano delle confezioni di frutta e tortine per i dipendenti. Lo scambio dei regali in famiglia invece avviene di solito prima di cena.

Ammirare la luna, simbolo di armonia e riunione familiare
Una delle tradizioni ancora molto sentite è ammirare la luna con i familiari e le persone care. I cinesi amano riunirsi sui tetti e i balconi delle case, nei parchi in collina, in montagne o presso i laghi per contemplare, fotografare e fare due chiacchiere al chiaro di luna. Le città infatti sono spesso molto affollate durante la sera della festa.

Creare e appendere le lanterne colorate
Decorare e appendere le lanterne di carta è un’altra tradizione molto amata dai cinesi, soprattutto dai più piccoli. I bambini cinesi adorano colorare e decorare le lanterne, è una delle attività preferite i giorni subito prima o la mattina della festa.Esistono diversi tipi di lanterne, possono essere rotonde, a forma di animali o di fiori e di solito sono appese sugli alberi, fuori dalle case e nei parchi. In alcune zone si liberano sui fiumi, creando uno scenario molto suggestivo. Ci sono anche le famose “lanterne kongming”, quelle che si lasciano volare su nel cielo dopo aver espresso un desiderio.