Quantcast
"Un cortile trasformato in un campo di pozzanghere e pantano" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

“Un cortile trasformato in un campo di pozzanghere e pantano”

Il ramo caduto

“Alcuni genitori e nonni mi hanno segnalato in queste 48 ore lo stato delle scuole di Via Giulio della Torre, nel quartiere del Canaletto. Leggiamo spesso i proclami del sindaco Peracchini che, in veste di Presidente della Provincia, si auto incensa per gli interventi fatti nelle scuole in termini di qualitá e sicurezza. Poi peró c’é la realtá quotidiana, che evidenzia situazioni indegne, e che crea ai cittadini disagi enormi “. Così Marco Raffaelli, consigliere comunale del Partito Democratico a proposito del plesso del Canaletto: “Dalle foto che per giorni mi sono state passate, si possono osservare le condizioni indecenti degli spazi esterni, che devono essere attraversati dai ragazzi per entrare nell’edificio. Un cortile pieno di foglie, che mi ha portato nella giornate scorse ad avvisare privatamente l’amministrazione, chiedendo un celere intervento di pulizia. Oggi apprendo che, a causa dell’immobilismo di Peracchini e della sua giunta, ed a seguito del maltempo, quello stesso cortile si é trasformato in un campo di pozzanghere e pantano, al punto tale da obbligare gli alunni a portarsi dietro scarpe e calzini di ricambio. É crollato anche un ramo, non di piccole dimensioni. Fortunatamente in un momento in cui non passava nessuno sotto, altrimenti ci scappava anche il ferito. E poteva anche essere un minore. Follia se pensiamo che, nonostante i mesi di pausa estiva, Peracchini non é stato in grado di fornire ai nostri studenti le strutture in condizioni dignitose. Sindaco, meno proclami, piú azioni! Siamo a fine mandato e si porta dietro solo promesse e fallimenti. Almeno ai giovanissimi non facciamo vivere questi patimenti”.

Più informazioni