Quantcast
Incontri continui con i clienti, gli agenti lo beccano in flagrante - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Denunciato per spaccio di stupefacente

Incontri continui con i clienti, gli agenti lo beccano in flagrante

Denunciato per spaccio di stupefacente #laspezia #umbertino

Sequestro Squadra Mobile

È stato denunciato dagli uomini della Squadra Mobile della Questura della Spezia  un quarantenne già gravato da precedenti specifici, cittadino marocchino in attesa di regolarizzazione sul territorio nazionale. A seguito di alcune segnalazioni dei residenti della zona, nei giorni scorsi gli uomini della sezione antidroga della Squadra Mobile hanno effettuato alcuni servizi di appostamento per monitorare i cortili interni dei palazzi siti in Via Castelfidardo. In particolare gli investigatori, guidati dal Commissario Capo Lorenzo Mulas, venivano osservati movimenti sospetti da parte di un uomo: nell’ambito di siffatta attività venivano monitorati incontri con diverse persone che, per le modalità, gli agenti ritenevano poter essere riconducibili a trattative illecite afferenti la compravendita di sostanze stupefacenti.

Così nel pomeriggio di ieri, all’esito di un mirato servizio di appostamento, gli agenti hanno iniziato un monitoraggio minuzioso nei confronti dell’uomo: in via Castefidardo, nel quartiere Umberino, l’incontro con una giovane donna, con la quale il soggetto si è allontanato a piedi verso il piazzale della stazione ferroviaria dove, in luogo appartato, si concretizzava la vera e propria azione di spaccio. La ragazza, controllata subito dopo, risultava in possesso di un piccolo quantitativo di hashish appena acquistato dallo straniero, che veniva sequestrato. Nel frattempo altro personale fermava lo spacciatore, che si era spostato in via Torino: sottoposto a perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di altra sostanza, dello stesso tipo di quella appena sequestrata alla ragazza, pronta per essere ceduta, oltre a numerose banconote di piccolo taglio provento dell’attività criminosa. Al termine degli atti di rito il cittadino maghrebino è stato denunciato per il reato di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, mentre la ragazza segnalata alla Prefettura come assuntrice. La posizione dello straniero, inoltre, è al vaglio del locale ufficio immigrazione per ulteriori approfondimenti. 

Più informazioni