Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Formazione Erasmus+ in Finlandia, in partenza il primo gruppo di giornalisti liguri

I colleghi cronisti rimarranno nel paese scandinavo una settimana, durante la quale attraverso una serie di workshop, lezioni frontali, conferenze, seminari e visite di studio approfondiranno il funzionamento del sistema finlandese.

Helsinki

Partiranno domenica i primi 14 giornalisti liguri dei 33 partecipanti al progetto “Stop Fake News”, il primo di una serie di progetti europei attraverso i quali l’Ordine Ligure dei Giornalisti offre ai suoi iscritti l’opportunità di formarsi all’estero su tematiche di prioritario interesse per la categoria. Questo primo progetto è incentrato sul contrasto alla diffusione delle fake news ed è attuato in partenariato con l’Unione dei Giornalisti finlandesi di Helsinki. La Finlandia è da diversi anni in testa a tutte le graduatorie internazionali per il contrasto alle fake news grazie a un sistema che, come il lavoro preliminare svolto dai partecipanti in questi mesi ha permesso di verificare, si basa sull’intervento coordinato di una serie di istituzioni, associazioni ed enti culturali che agiscono con diverse attività su diversi tipi di pubblici, dalla scuola dell’infanzia all’università e oltre.

I giornalisti liguri rimarranno in Finlandia una settimana, durante la quale attraverso una serie di workshop, lezioni frontali, conferenze, seminari e visite di studio approfondiranno il funzionamento del sistema finlandese, incontrando una ventina di soggetti ed esperti, tra i quali il capo ufficio stampa e i consulenti per la comunicazione del Primo Ministro e del Ministero dell’Educazione, i responsabili dei corsi di giornalismo all’università, le diverse agenzie che si occupano di alfabetizzazione mediatica del pubblico, la Oodi Library una vera istituzione oltre che la più grande biblioteca della Finlandia, il più diffuso quotidiano della Finlandia e l’emittente radiotelevisiva pubblica con i quali si concentreranno sulla deontologia professionale. Al ritorno, al fine di massimizzare l’impatto del progetto sul territorio, trasferiranno le conoscenze apprese in un corso di aggiornamento per i colleghi rimasti a casa, in una serie di interventi nelle scuole e con altre iniziative di alfabetizzazione del pubblico grazie alla rete che in questi mesi è stata avviata con vari enti e con l’Ufficio Scolastico Regionale della Liguria.

“Siamo molto soddisfatti di vedere finalmente partire il primo gruppo di partecipanti dopo i ritardi dovuti alla pandemia – commenta Filippo Paganini, presidente dell’Ordine Ligure – Guardiamo al 2022 con la speranza di poter concludere questo progetto con un analogo periodo di formazione in Finlandia per gli altri giornalisti liguri partecipanti e con gli altri progetti già programmati”. Nel 2022 si prevedono infatti altri progetti di formazione internazionale, in virtù dell’accreditamento permanente fino al 2027 ottenuto dall’Ordine Ligure nel settore della formazione professionale continua Erasmus+ sulla base di una programmazione strategica di lungo periodo.

Più informazioni