Quantcast
Cultura e spettacolo

Questa sera un aperitivo con Dante al Loggiato

Fra storia e gastronomia, la storica pasticceria sarzanese, ha allestito una vetrina a tema di alta qualità mettendo in risalto anche il Pan di Dante, il nuovo pandolce della Casa già molto apprezzato dal pubblico. Aspettando la "Via Dantis".

Via Dantis a Castelnuovo
In attesa dell’attesissimo spettacolo in multimedialità dellaVia Dantis” in programma a Sarzana, in Piazza Matteotti, per sabato 18 e domenica 19 settembre (ore 21,00; in caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro Impavidi), l’Associazione “Senza Tempo” organizza un incontro preparatorio per introdurre il pubblico alla migliore comprensione di quello che è già stato definito “l’evento dantesco dell’anno”. L’appuntamento con il primo “Aperidante” è presso il Loggiato di Gemmi, a Sarzana, alle 18,30 di mercoledì 15 settembre. Per l’occasione la storica pasticceria ha voluto allestire, con la consulenza del Centro Lunigianese di Studi Danteschi, una vetrina a tema di alta qualità mettendo in risalto anche il Pan di Dante, il nuovo pandolce della Casa già molto apprezzato dal pubblico. Presentata in prima assoluta a Lucca il 7 e l’8 agosto scorsi presso l’Auditorium San Romano, la Via Dantis è stato l’evento clou delle celebrazioni dantesche di Castelnuovo Magra con tanto di Patrocinio Ministeriale “Dante 700”. Teatro della rappresentazione, ovviamente, il castello vescovile che fu sede della celebre “Pace di Dante” del 6 ottobre 1306.
La Via Dantis è una novità assoluta nel panorama secolare delle lectures: sulla falsa riga della Via Crucis, il percorso (sia itinerante, sia su palcoscenico) risolve in nove Stazioni l’intero viaggio dantesco dalla “selva oscura” alla “visio Dei” in chiave neoplatonica: una vera e propria Odissea ai confini della Divina Commedia. L’AperiDante avrà per ospite d’onore Mirco Manuguerra, che della Via Dantis è il creatore: sua è l’intuizione del format e suoi sono i testi. Nel corso dell’incontro il dantista spezzino, fondatore e presidente del Centro Lunigianese di Studi Danteschi, illustrerà non solo le soluzioni offerte dallo spettacolo teatrale circa i grandi temi della Divina Commedia, ma anche i risvolti storici della Pace di Dante su cui, anche ultimamente, si è fatta non poca confusione. Lo spettacolo in versione multimediale della Via Dantis  – cioè potenziato dalla videoproiezione in gigantografia delle tavole dantesche di Gustave Doré e dalle note potenti della Dante-Symphonie di Franz Liszt – è un’idea dell’associazione “Senza Tempo”. Realizzato in stretta collaborazione con il Centro Lunigianese di Studi Danteschi, esso ha visto al lavoro di editing e di graphics animation i tecnici di “Skill Team” (Giacomo Marchini, Francesco Pucciarelli). La Regia è di Simone del Greco. Sul palco si dividono la scena due attori affermati della premiatissima Compagnia degli Evasi: Marco Balma nel ruolo di Dante e Matteo Ridolfi nel ruolo del dantista. La biglietteria on-line è attiva qui. I biglietti sono acquistabili anche presso lo IAT di Piazza San Giorgio o agli sportelli del Teatro Impavidi, a Sarzana.
Più informazioni
leggi anche
Dante Alighieri
"occasione unica di promozione"
“Omaggio a Dante a Ravenna, Sarzana c’era?”