Quantcast
"Omaggio a Dante a Ravenna, Sarzana c'era?" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"occasione unica di promozione"

“Omaggio a Dante a Ravenna, Sarzana c’era?”

Intervento di Paolo Bufano, esponente Pd Sarzana.

Dante Alighieri

Sostiene il professor Barbero (sempre lui!) che Sarzana è – insieme a Verona, Mantova, Bologna e Ravenna – una delle poche città nelle quali risulta assolutamente certa perché documentalmente provata e non soltanto ipotizzata – la presenza di Dante Alighieri.
L’ambasceria dal Papa a Roma, quella a Venezia per il signore di Ravenna e l’incontro con Giotto a Padova costituiscono il frutto di mere illazioni. Ebbene, domenica scorsa, a Ravenna (dove Dante è morto), si è solennemente celebrata la giornata storica nella quale si è reso omaggio al Sommo Poeta nel 700° anniversario della sua dipartita.
Piatto forte della giornata la sfilata dei sindaci dei Comuni “che conservano memorie dantesche”.
Gli organizzatori sono stati piuttosto ‘di manica larga’ e hanno consentito la partecipazione di centri storici nei quali ‘l’orma di Dante’ è solo leggendaria o che sono stati semplicemente menzionati in modo fugace all’interno della Commedia. Cosi i sindaci presenti erano addirittura una sessantina (di cui 25 col gonfalone cittadino). C’erano proprio tutti. Ci sarebbe potuto andare – a quel punto – perfino il Sindaco di Lerici, località citata ‘di sfuggita’ nella Commedia dantesca(Purgatorio III, 49-51).
Ma di Sarzana, del suo sindaco, del suo gonfalone, al raduno di Ravenna sembrerebbe non esserci stata traccia.
Eppure quello a Sarzana è uno dei pochissimi soggiorni certi (attestato da un solenne atto pubblico) di Dante nel suo peregrinare lontano da Firenze.
Eppure l’evento ravennate – che era stato diffusamente preannunciato con largo anticipo – ha avuto vasta eco nazionale su tutti i mass media, c’era una marea di gente, e le manifestazioni collaterali hanno visto protagonisti personaggi di prim’ordine, come il Cardinale Ravasi, il maestro Muti e Lino Guanciale…
Ci chiediamo: a un appuntamento del genere – che avrebbe costituito (ben al di là degli eventi locali) un’occasione unica di promozione dell’immagine di Sarzana a livello nazionale e di diffusione, a fini culturali e turistici, del legame (a molti ignoto) fra il Sommo Poeta e la nostra città – la Sindaca, che ne aveva titolo assai più di molti altri suoi colleghi che pure c’erano, c’è per caso andata? Ha mandato almeno qualcuno? Ha mandato il gonfalone? E – se ci è andata – come mai non se ne è saputo nulla quando, per molto meno, la grancassa propagandistico/retorica di solito risuona assordante?

Paolo Bufano
Pd Sarzana

Più informazioni
leggi anche
Via Dantis a Castelnuovo
Cultura e spettacolo
Questa sera un aperitivo con Dante al Loggiato
Cappela dei Cerchi
Passeggiata sulla via di casarecchio
Nel 700° di Dante visita al restauro della Cappela dei Cerchi
Alessandro Barbero al Festival della Mente
La commedia in casa malaspina
Dante, una pace più firmata che trattata. Fra’ Ilaro? Fantasia