Quantcast
Dipendenze

“Dobbiamo farci trovare pronti, lockdown ha aumentato consumo sostanze stupefacenti”

Il sottosegretario Andrea Costa visita il SerT della Spezia: "La struttura ha assolutamente bisogno di personale".

Andrea Costa

“La mia presenza è l’occasione per ringraziare tutti gli operatori del SerT della Spezia, che anche nel periodo complicato del Covid non hanno mai interrotto la propria attività, fornendo prezioso supporto e costante assistenza ai cittadini. Nel confronto con i dirigenti è poi emersa la necessità di potenziare la struttura che ha assolutamente bisogno di personale. Sotto quest’aspetto, ho ricevuto rassicurazioni da parte del Direttore amministrativo dell’Asl5 che mi ha annunciato come a breve si creeranno le condizioni per un aumento delle unità lavorative. Dobbiamo avere la consapevolezza che già nelle prossime settimane, purtroppo, ci sarà bisogno di maggiori servizi. Prendendo in esame, infatti, i dati in nostro possesso è evidente come l’uso di sostanze stupefacenti e il fenomeno delle dipendenze in generale siano aumentati durante la pandemia, soprattutto tra i giovani. Dunque, è necessario farsi trovare pronti, anche con nuove assunzioni, per mettere nelle condizioni questa struttura di dare le risposte di cui i cittadini hanno bisogno. I SerT rappresentano un presidio fondamentale sul territorio, punto di interazione tra i pazienti e le loro famiglie e il Servizio Sanitario Nazionale”. E’ quanto dichiara il Sottosegretario di Stato alla Salute, Andrea Costa, delegato dal Ministro Roberto Speranza alla prevenzione, al monitoraggio e ai percorsi terapeutici connessi al fenomeno delle dipendenze, a margine della visita al SerT della Spezia, accompagnato dalla dottoressa Rosanna Ceglie (Responsabile del dipartimento Salute Mentale e Dipendenze – Asl5), dal dottor Luigi Bardellini (responsabile Sert – Asl5) e dal dottor Antonello Mazzone (Direttore Amministrativo – Asl5).

Più informazioni