Quantcast
Green pass, in arrivo l'obbligo per tutti i dipendenti pubblici, poi toccherà ai privati - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Poi toccherà ai privati

Green pass, in arrivo l’obbligo per tutti i dipendenti pubblici, poi toccherà ai privati

Giovedì il Consiglio dei Ministri potrebbe esporsi ufficialmente, la misura entrerebbe in vigore a metà ottobre. A conti fatti la misura riguarda all'incirca 1,3 milioni di dipendenti della pubblica amministrazione finora stimati

Comune della Spezia

Giovedì 16 settembre potrebbe essere il giorno del decreto che stabilisce l’obbligo di possedere il green pass per tutti i lavoratori del pubblico e delle società partecipate dallo Stato, per i tribunali e gli organi costituzionali. Una misura che potrebbe poi, subito dopo, essere estesa anche ai dipendenti delle aziende private. L’obbligo partirà alla metà di ottobre, per dare il tempo a chi non ha fatto ancora la prima dose di vaccinarsi ma non ci saranno sconti per coloro i quali non si atterranno alle nuove linee: sanzioni severe, che siano pecuniarie e amministrative, sono previste per chi non ha il certificato verde. Il modello potrebbe essere la scuola: multe dai 400 ai mille euro e la sospensione della prestazione lavorativa – e quindi dello stipendio – dopo cinque giorni di assenza ingiustificata dal lavoro.

A conti fatti la misura riguarda all’incirca 1,3 milioni di dipendenti della pubblica amministrazione finora stimati, perché si includeranno tutti i soggetti elencati dall’Istat, dunque gli enti pubblici (tranne quelli economici) e le società partecipate, come le Poste. Una prospettiva che, con la presa di posizione favorevole di Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico e capo delegazione della Lega che sposa la linea dei presidenti delle regioni del Nord in contrapposizione a Salvini, può accelerare. Così giovedì sarà un giorno importante: perché il Consiglio dei ministri preceduto con ogni probabilità da una cabina di regia, si esprimerà anche sull’istituzione di un fondo per risarcire chi ha avuto danni a causa del vaccino, come chiesto dal Carroccio. Ad ogni modo, dal momento che non si tratta di un obbligo vaccinale, il green pass non dovrebbe essere imposto per accedere agli sportelli pubblici, né alle parti processuali.

Più informazioni
leggi anche
Farmacista
Il punto dell'associazione titolari di farmacia e federfarma
Autunno intenso nelle farmacie: dalla terza dose ai vaccini antinfluenzali, fino al Green pass