LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Botta e risposta a santo stefano magra

Alberghi a Zangani: “Non comprendi: la mia è una candidatura civica”

L'assessore uscente replica: "Non esprimo sigle di partito".

Jacopo Alberghi
“Mi dispiace che Angelo Zangani non abbia compreso la mia posizione che credo sia sempre stata, anche nei fatti, molto chiara. Come sempre dichiarato, non esprimo sigle di partito. La mia candidatura, a sostegno della sindaca Paola Sisti e della coalizione a suo tempo formata, ha vocazione civica e politicamente si caratterizza, appunto, come progetto civico e riformista che si rivolge alla società civile e a tutte le forze di centrosinistra che in questi ideali riformisti si ritrovano”. Così Jacopo Alberghi, assessore uscente e candidato consigliere a Santo Stefano Magra, sulle critiche di Zangani che lo aveva accusato di “far credere di rappresentare Italia Viva”.
“Non penso di poterlo convincere del contrario e soprattutto non intendo entrare in polemiche inutili – commenta laconico Alberghi -. Posso dire però che credo fermamente nella bontà e nella serietà del lavoro svolto in questi anni dalla nostra amministrazione, amministrazione che ha sempre espresso la più totale contrarietà al biodigestore, intraprendendo e attivando, nelle sedi opportune, tutte le strade che la legge consente per scongiurare questo evento. Credo spetti ai cittadini giudicare il nostro operato, detto ciò personalmente mi sento di aver dato sempre il massimo, svolgendo il mio ruolo amministrativo (come assessore alla Protezione Civile) con impegno, concretezza, rispetto e dedizione. Penso ora sia il momento di concentrarci sul futuro e sulle importanti sfide che attendono la nostra comunità”.
Più informazioni
leggi anche
L'intervento di Angelo Zangani in consiglio
Voto alle porte
“Alberghi vorrebbe far credere di rappresentare Italia Viva”
Angelo Zangani
Ponzano superiore
Zangani: “I ragazzi che sostengono la Sisti pare vivano in un altro paese”